Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Generazione cultura, Franceschini: 'Progetto in linea con intenti governo'

  • Scritto da Sara Michelucci

Il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini evidenzia la continuità tra il progetto Generazione cultura e gli intenti del governo.

Roma - "'Generazione cultura' è frutto della libera iniziativa privata nella promozione di un'adeguata formazione di giovani talenti nel campo della valorizzazione del patrimonio culturale". Lo evidenzia il ministro ai Beni e le Attività culturali e al Turismo, Dario Franceschini, nell'intervenire tramite un messaggio alla presentazione del progetto 'Generazione cultura', destinato a 100 neo laureati di età inferiore ai 27 anni selezionati attraverso un bando pubblico che potranno frequentare circa 200 ore in sei settimane d'aula di alta formazione presso una delle scuole di managament europee della Luiss Business School. "Un segnale positivo che ben si abbina con la rinnovata azione del governo nei confronti della cultura, in cui educazione e ricerca hanno un ruolo centrale", afferma il ministro.

I DETTAGLI DEL PROGETTO - Francesco Coppola, direttore generale educazione e ricerca del Mibact, aggiunge: "Si tratta di un progetto molto importante e contiamo che i primi passi saranno seguiti da altri, successivi. Completata la formazione di questi ragazzi, 25 importanti istituzioni culturali distribuite su tutto il territorio nazionale ospiteranno i giovani per uno stage retribuito di 6 mesi. A completamento del percorso i partecipanti si mostreranno in un contest dove proporranno le loro idee di impresa culturale. Fino a 10 tra le migliori idee saranno sostenute dal gioco del lotto e Luiss Business School in tutte le fasi di preparazione del business plan. Il gioco del Lotto - ricorda - ha da anni intrapreso un percorso di sostegno del patrimonio culturale italiano, con il restauro di diverse opere".
Giampaolo D'Andrea, capo gabinetto del Mibact, evidenzia: "L'iniziativa di oggi rappresenta una implementazione del rapporto di fiducia e collaborazione tra ministero e Gioco del Lotto per il sostegno dell'arte e della cultura, ampliando l'azione a favore dei giovani e della loro occupazione. Il ministero ha aderito con entusiasmo a questa iniziativa, perché si mettono in relazione il capitale umano e sociale con il patrimonio culturale. Una relazione virtuosa, non sempre facile da realizzare, ma che con questo progetto viene reso esplicito. Una capacità di tradurre tradizione in innovazione, unendo le forze tra soggetti privati e pubblici".
Share