Logo

Negro (As.tro): 'Occupati gioco a rischio, oltre 11mila in Piemonte'

Il presidente onorario di As.Tro, Mario Negro, traccia la fotografia sugli occupati nel gioco in Piemonte e auspica ripensamento delle amministrazioni locali.

Torino - "In Piemonte sono in attività 6.300 esercizi che ruotano attorno all'offerta di gioco lecito. Seimila sono esercizi generalisti, come bar e tabacchi, con oltre 10mila lavoratori; 300 sono sale dedicate, con 1.500 addetti. Quindi sono 11.500 i posti di lavoro messi potenzialmente a rischio dal mancato introito degli apparecchi da gioco". Lo sottolinea in una sala gremitissima, Mario Negro, presidente onorario dell'associazione As.Tro nel corso del convegno di Torino, “30 settembre 2017. La fine del gioco lecito”.

A questa fotografia devono essere aggiunte "300 imprese che si occupano di gestione e manutenzione di slot machine per conto dei concessionari, con quasi 3.000 occupati e 10 imprese di costruzione e distribuzione delle macchine (circa 350 occupati)".
Bisogna quindi "trovare una soluzione, e proprio per questo ci si sta impegnando per riuscire a far ricredere le amministrazioni, per convincerle a fare marcia indietro e a sedersi attorno a un tavolo di confronto con gli operatori".

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.