Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Dl Mezzogiorno, no a emendamenti Uras su aumento Preu per slot e Vlt

  • Scritto da Redazione

La Commissione Bilancio del Senato prosegue l’esame del DL Mezzogiorno, bocciati emendamenti di Luciano Uras per aumento del Preu su slot e Vlt.

 

Alla Commissione Bilancio del Senato prosegue l’esame del DL Mezzogiorno. La seduta ha visto respingere due emendamenti presentati dal senatore Luciano Uras (Gruppo Misto) all'articolo 4 nei quali chiede interenti a favore della Sardegna e che prevedono, tra l'altro, che l'Agenzia delle dogane e dei monopoli entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, adotti, "con propri decreti, tutte le disposizioni in materia di giochi pubblici utili al fine di assicurare maggiori entrate, potendo tra l’altro variare la misura del prelievo erariale unico sugli apparecchi da intrattenimento di cui all’articolo 110, comma 6, lettere a) e b), del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, nonchè la percentuale del compenso per le attività di gestione ovvero per quella dei punti vendita. Tali disposizioni sono finalizzate ad assicurare, anche con riferimento ai rapporti negoziali in essere alla data di entrata in vigore della presente legge, maggiori entrate in misura non inferiore a 333 milioni all’anno a decorrere dal 2018”.

La Comissione ha respinto anche l'emendamento con cui Uras chiedeva l'aumento del Preu per le Vlt al 7 percento.

ALTRI EMENDAMENTI BOCCIATI - Non passano nemmeno quelli a firma Mandelli (Pd) sul Preu al 7 percento per le videolottery e l’emendamento del collega Micheloni, che chiedeva di aumentarlo al 6,5 percento. Il 25 luglio prossima riunione della Commissione Bilancio per completare la votazione. 

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.