Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Legge gioco Sicilia al vaglio dell'assessorato alla Salute

  • Scritto da Fm

Dopo l'esame in commissione Salute, le due proposte di legge sul gioco della Sicilia passano sotto la lente dell'assessorato per la relazione tecnica.

“Abbiamo chiesto la relazione tecnica dall'assessorato competente e ora aspettiamo la risposta”.

Questo, secondo quanto apprende Gioconews.it, l'esito della seduta della commissione Salute, servizi sociali e sanitari  dell'Assemblea regionale siciliana tenutasi oggi, 23 ottobre, che aveva all'ordine del giorno l'esame dei disegni di legge “Norme per la prevenzione e il trattamento del gioco dazzardo patologico” a firma di Giancarlo Cancelleri (MS5), e “Disposizioni di legge contro il gioco d'azzardo per la protezione dei minori e le dipendenze patologiche” di Margherita La Rocca Ruvolo (Udc).

 

In particolare, la proposta di La Rocca Ruvolo, presidente della commissione, “intende tutelare i soggetti vulnerabili avendo come finalità la tutela della salute degli individui come sancito dall'articolo 32 della Costituzione, affidando ai sindaci e alle amministrazioni comunali un potere regolamentare esplicito che permetta loro di intervenire in modo efficace sulle questioni legate al gioco d’azzardo attraverso un controllo sulla proliferazione delle sale da gioco nel loro territorio disponendo, ove necessario regolamenti e prescrizioni restrittive”. 
 
Quella di Cancelleri, risalente al marzo scorso, propone alla Regione Sicilia di adottare un distanziometro di 500 metri, la programmazione dell’attività di prevenzione e contrasto del Gap, la concessione di sgravi sulle tasse comunali e sull'Irap e l'utilizzo delle sanzioni dal mancato rispetto della legge per la cura dei giocatori patologici.
 
Share