Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Friuli, M5S ritira mozione per monitoraggio della legge sul Gap

  • Scritto da Redazione

Il Movimento 5 stelle Friuli ritira mozione per istituzione di tavolo di confronto con gli esercenti per accompagnare l'applicazione della legge sul Gap.

È stata ritirata la mozione presentata al consiglio regionale del Friuli di Venezia Giulia dal gruppo del Movimento 5 stelle con la quale si chiedeva l'impegno della Giunta per istituire un tavolo di confronto con gli esercenti per monitorare e accompagnare l'applicazione della legge regionale per la prevenzione, il trattamento e il contrasto della dipendenza dal gioco d'azzardo (1/2014), e per pubblicizzare gli incentivi e gli sgravi fiscali previsti dalle norme per la riconversione delle sale che ospitano apparecchi per il gioco lecito.

 

 

La decisione è stata esplicitata dal consigliere Andrea Ussai, primo firmatario del provvedimento, al termine del dibattito che aveva visto anche la presentazione di tre emendamenti.
 
Non essendo stato raggiunto un accordo sulla modifiche da apportare con una nuova formulazione, la mozione è stata ritirata facendo così decadere anche gli emendamenti.
 
 
“EVITARE LE PROROGHE” - I pentastellati, nella relazione di presentazione della mozione, avevano sottolineato che il tavolo di confronto si rendeva necessario dopo aver preso atto “ che in altre Regioni gli esercenti a cui era stato concesso un periodo di tempo – non breve – per adeguarsi alla distanza di luoghi sensibili (cioè scuole, luoghi di culto, luoghi di aggregazione giovanili ecc.) hanno contrastato la nuova disciplina opponendo, come scusa, che la sua applicazione avrebbe comportato la perdita di posti di lavoro” e che “tale presa di posizione ha portato alcune Amministrazioni regionali (Liguria, Provincia di Trento, Puglia, Abruzzo) a concedere numerose proroghe se non addirittura, in un caso, a modificare la legge in vigore limitando le restrizioni alle sole 'nuove installazioni'; considerato fondamentale che tali situazioni non abbiano a verificarsi anche con riferimento alla normativa della nostra regione per non vanificare le importanti finalità dalla stessa perseguite”.
 
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.