Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Decretone, Carnevali: 'Disagio sociale legato al Gap'

  • Scritto da Redazione

La deputata Elena Carnevali (Pd) commenta l'emendamento di Rostan e spiega che i disagi sociali all'interno delle famiglie sono spesso legati al gioco d'azzardo patologico.

Secondo la deputata Elena Carnevali (Pd) che è intervenuta ieri giovedì 14 marzo nelle commissioni riunite Lavoro e Affari sociali alla Camera, riferendosi all'emendamento 2.54 presentato da Michela Rostan spiega che “qualora una persona sia esonerata dal patto per il lavoro, debba individuare chi nel proprio nucleo familiare debba sottoscrivere quel patto.

Ritiene che una misura di tal genere non tenga conto delle numerose problematicità che si possono incontrare all’interno dei nuclei familiari, scatenando dinamiche inaccettabili, soprattutto quando siano presenti casi di disagio sociale, legati per esempio al gioco d’azzardo o alla tossicodipendenza.
 
Auspica, pertanto, che l’emendamento Rostan 2.54 sia preso seriamente in considerazione dai colleghi della maggioranza del Governo, non potendosi ignorare una tematica di tale rilievo”.
 
Michela Rostan (Leu), intervenendo sull’emendamento 2.54, di cui è prima firmataria, ha evidenziato che “tale proposta emendativa è finalizzata a specificare che, nell’ambito della fattispecie delineata dal comma 3 dell’articolo 2, l’esclusione dal reddito di cittadinanza limitata al componente disoccupato a seguito di dimissioni volontarie, si riferisce solo alla quota parte attribuibile a tale componente e non all’intero ammontare spettante al suo nucleo familiare”.
 
Le commissioni Lavoro e Affari sociali hanno respinto l’emendamento Rostan 2.54.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.