Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ragusa, D’Asta (Pd): 'Ridurre gioco sul territorio, ora limiti orari'

  • Scritto da Redazione

Mario D’Asta (Pd) commenta sì del consiglio comunale di Ragusa a suo ordine del gioco per limitare gioco sul territorio, prossimo passo l'ordinanza oraria.

“Diciamo basta alle nuove sale da gioco. Serve un segnale chiaro ed incontrovertibile. Il consiglio comunale ha votato a maggioranza, con più di qualche astensione da parte della maggioranza, il mio ordine del giorno, vale a dire una moratoria per limitare in maniera vigorosa i giochi d’azzardo sul territorio comunale”.

Così il consigliere comunale di Ragusa Mario D’Asta (Pd) commenta il sì del Consiglio alla sua proposta di ordinanza sul gioco.

 

“Dopo che il punto da me proposto è stato votato positivamente adesso tocca al sindaco emanare una ordinanza per vietare l’apertura di sale da gioco, sia di quelle tradizionali che di video lottery terminal, localizzati anche oltre cinquecento metri da istituti scolastici di ogni ordine e grado, luoghi di culto, centri di aggregazione sociale, centri giovanili e ricreativi e sportivi frequentati principalmente da giovani, strutture culturali e istituti bancari”, sottolinea il consigliere.
 
 
“Il Comune di Ragusa ha l’obbligo di dare una stretta all’incontrollata crescita dell’offerta di gioco in denaro che contribuisce ad alimentare l’incremento esponenziale delle ludopatie. Una patologia che, come dimostrato, può portare alla rottura di legami familiari, alla compromissione della posizione lavorativa e sociali oltre, nei casi più estremi, ad alimentare il fenomeno dell’usura”, conclude D’Asta. “Un primo passo è stato fatto, il secondo sarà un regolamento che proporrò per affrontare il problema sul piano strutturale”.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.