Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Dl sicurezza bis e gioco, entro il 31 luglio gli emendamenti

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Iniziato l'esame da parte delle commissioni, in Senato, del Dl sicurezza bis e delle sue disposizioni sul contrasto a gioco e scommesse illegali.

In commissione Affari costituzionali del Senato, con la relazione del senatore della Lega Stefano Borghesi, lunedì 29 luglio è iniziata la discussione, in sede referente, del ddl n. 1437, di conversione del decreto-legge n. 53, recante disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica, il cosiddetto decreto sicurezza bis. Audizioni informali sono in agenda oggi, martedì 30 alle 9,30, mentre il termine per la presentazione di emendamenti è stato fissato alle 9 di mercoledì 31 luglio.

Il testo contiene disposizioni anche in materia di gioco. In dettaglio, l’articolo 13 reca misure per il contrasto a fenomeni di violenza connessi a manifestazioni sportive, novellando la legge 13 dicembre 1989, n. 401, recante interventi nel settore del giuoco e delle scommesse clandestini e della tutela della correttezza nello svolgimento di manifestazioni sportive e il decreto-legge 8 febbraio 2007, n. 8, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2007, n. 41, recante misure urgenti per la prevenzione e la repressione di fenomeni di violenza connessi a competizioni calcistiche, nonché norme a sostegno della diffusione dello sport e della partecipazione gratuita dei minori alle manifestazioni sportive.

 

IL DOSSIER DEL SERVIZIO STUDI - Il testo è oggetto di analisi da parte del Servizio Studi. I tecnici evidenziano che "in particolare, il comma 1 dell’articolo 13 interviene sulla legge n. 401 del 1989, relativa a Interventi nel settore del giuoco e delle scommesse clandestini e tutela della correttezza nello svolgimento di manifestazioni sportive.

La lettera a) modifica l’articolo 6 della citata legge, che disciplina il c.d. Daspo, divieto di accesso alle competizioni sportive".

IL DDL ORDINAMENTO SPORTIVO - La commissione ha anche espresso il suo Parere non ostativo con osservazioni alla settima commissione al disegno di legge recante Deleghe al Governo e altre disposizioni in materia di ordinamento sportivo, di professioni sportive nonchè di semplificazione, che prevede che il governo possa disporre limitazioni o vietare le scommesse sugli incontri della Lega nazionale dilettenti. Le osservazioni non si riferiscono alla parte sulle scommesse. Parere in parte non ostativo con condizioni, in parte non ostativo sugli emendamenti.

 

Share