Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Mineo: 'Dl fiscale, misure per presidio filiera e contrasto a illegalità'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il direttore dell'Adm, Benedetto Mineo, in audizione in commissione Finanze alla Camera, parla delle disposizioni sui giochi inserite nel Dl fiscale.

 "Nel decreto fiscale sono contenute misure per rafforzare il presidio pubblico sulla filiera e per contrastare i fenomeni illeciti". Lo sottolinea il direttore generale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Benedetto Mineo, in audizione in commissione Finanze della Camera sui contenuti del decreto fiscale in materia.  Il Dg spiega il lungo e complesso articolato, tra registro unico degli operatori, divieti per gli operatori bancari, proroga dei bandi di scommesse e bingo, rinvio del debutto delle Awpr da remoto, agenti sotto copertura. 

"Le Awpr avranno innovazioni tecnologiche per prevenire il Gap e il gioco minorile", precisa Mineo, facendo riferimento al decreto inviato nei giorni scorsi alla Commissione europea a Bruxelles. Un lungo passaggio anche sull'aumento del Preu su slot e Vlt: "Negli ultimi anni ci sono state numerose modifiche del Preu rispetto a quanto previsto al momento della concessione", spiega, ed evidenzia: "Occorre valutare la sostenibiilità di ulteriori interventi".  

NEW SLOT, VLT E PREU - Rispondendo ai quesiti sull'aumento del Preu, Mineo sottolinea: "Le norme vanno lette in un contesto complessivo, quindi nel decreto si parla di aumento del Preu ma anche di contrasto al gioco illegale. Sicuramente l'aumento del Preu incide sugli utili delle piccole aziende. Nel tempo abbiamo notato che le aziende si vanno concentrando, quelle meno efficienti vengono espulse dal mercato nel corso del tempo. Anche se nel complesso le somme giocate aumentano, ma per le slot nel 2019 abbiamo notato una leggera flessione: il dato previsionale delle Awp è poco oltre i 23 miliardi per l'intero 2019, per le Vlt ci sarà una contrazione a 4,2 miliardi di euro".

Quanto ai tempi di arrivo delle Awpr, Mineo osserva: "Si è dovuto incrementare il numero delle regole tecniche, che ora sono a Bruxelles. Ci sarà uno stand still in Commissione europea di tre mesi, poi nove mesi per la produzione degli apparecchi e in circa dodici mesi avverrà la completa sostituzione dell'attuale parco macchine".

Inoltre, "vanno censiti tutti i punti in cui si gioca, visto che abbiamo notizia della presenza dei cosiddetti totem".

Sull'arrivo degli agenti sotto copertura, secondo il Dg "il fondo è sicuramente bastevole".  Ancora un passaggio sul Preu: "Gli aumenti rappresentano il cambio di una regola. Dal nostro punto di vista, finora siamo riusciti a dialogare con le aziende che erogano gioco".

L'AUDIZIONE DI TARANTO - Questa mattina, martedì 5 novembre, in commissione Finanze alla Camera è stato audito anche il segretario generale della Confcommercio Imprese per l’Italia Luigi Taranto, nell'ambito dell'esame del disegno di legge C. 2220, di conversione in legge del decreto-legge n. 124 del 2019, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili.

"Sulla lotteria degli scontrini - spiega in audizione Taranto - ad oggi mancano le condizioni per poterne ipotizzare l’avvio a partire dal prossimo primo gennaio. Auspichiamo quindi una proroga per l’entrata in vigore al primo luglio 2020”.

"Per quanto riguarda il gioco - continua Taranto - il decreto Fiscale contiene delle sproporzioni sul versante sanzionatorio come il divieto di esercizio dell’attività imprenditoriale commerciale per i locali all’interno dei quali venga offerto gioco pubblico in caso di violazione degli obblighi di pagamento di imposte e contributi previdenziali. Anche l'articolo 26, sull'aumento del Preu va rivisto".

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.