Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Regione Vda: 'Ok a contributi per iniziative sul gioco patologico'

  • Scritto da Redazione

La Giunta della Valle d'Aosta definisce criteri di concessione dei contributi per iniziative di sensibilizzazione sul gioco patologico promossi da Usl, scuole ed associazioni.

La giunta regionale Valle d'Aosta ha definito, ai sensi della legge regionale 11/2010 e nel rispetto delle linee prioritarie definite dalla Conferenza regionale sulla legalità e la sicurezza nella seduta dell’11 novembre 2019, le modalità e i criteri di concessione dei contributi, per l’anno 2019, agli enti e alle associazioni operanti in Valle d’Aosta per le iniziative per la promozione della legalità e della sicurezza volte all’informazione, all’educazione e alla sensibilizzazione sui rischi derivanti dall’abuso del gioco.

In particolare, l’entità del contributo è fissata dalla legge 15 giugno 2015, n. 14, in 4 mila 700 euro ed è finanziabile al massimo l’80 percento del valore dell’iniziativa.

Beneficiari del contributo possono essere, oltre ai soggetti generalmente individuati dalla legge regionale 11/2010, l’Azienda Usl della Valle d’Aosta, le Istituzioni scolastiche della Regione e associazioni senza scopo di lucro di vario genere.

 

Sono finanziabili azioni per la prevenzione del gioco patologico e iniziative volte all’informazione, all’educazione e alla sensibilizzazione sui rischi derivanti dall’abuso del gioco. Saranno valutate maggiormente proposte rivolte a fasce deboli della popolazione (giovani e giovanissimi, disoccupati e pensionati), proposte che prevedono l’azione integrata di soggetti diversi, interessati e coinvolti a vario titolo dal fenomeno e proposte che prevedono azioni mirate, con obiettivi chiari e ben specificati.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.