Logo

Villa San Giovanni, Gioè: 'Attuare misure più stringenti contro il Gap'

Approvata all'unanimità dal Consiglio comunale di Villa San Giovanni (provincia di Reggio Calabria) la mozione sul Gap presentata da Gioè (M5S).

È stata approvata all'unanimità, dal Consiglio comunale di Villa San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria, la mozione presentata dalla consigliera del Movimento 5 Stelle Milena Gioè sul gioco.

La mozione "mira a riaffermare l’autonomia ed il ruolo degli enti locali sulla materia - si legge nel testo - anche in virtù del principio di prossimità. La ratio è promuovere un maggior coinvolgimento di tutti gli attori interessati, intervenendo sul fenomeno attraverso misure più stringenti per contrastare la diffusione del gioco d’azzardo patologico.
 
L’Oms considera il Gap (Gioco d’azzardo patologico) una dipendenza comportamentale patologica in grado di compromettere la salute e la condizione sociale del singolo e della sua famiglia ma prevenibile, curabile, guaribile".
 
La consigliera Milena Gioè ha chiesto al sindaco di attivarsi nell’immediato, con l’emanazione di un’ordinanza che metta dei paletti alle attività in cui si pratica il gioco d’azzardo, soprattutto riguardo al limite massimo di apertura (non superiore alle otto ore giornaliere) e all’orario di chiusura (non oltre le 22).
 
Sarà il primo cittadino a dovere presentare una regolamentazione sul funzionamento delle sale scommesse e luoghi in cui si effettua il gioco con vincita in denaro.
 
Il Consiglio comunale ha spiegato che "serve agire per arginare e combattere il problema della ludopatia che affligge i propri cittadini determinando emarginazione sociale e danni all’economia produttiva".

 

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.