Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Consiglio Marche: Sì a Piano sanità, campagne sul Gap nelle scuole'

  • Scritto da Redazione

Il consiglio regionale delle Marche approva il Piano sociosanitario 2019-2021, fra gli obiettivi anche l'organizzazione di attività nelle scuole che prevengano 'comportamenti di gioco d’azzardo'.

"Organizzare attività di promozione del benessere nelle scuole, anche con il supporto di peer basate sul potenziamento delle 'life skills' nel contrasto alle pressioni sociali che condizionano i comportamenti individuali e di gruppo nell’uso di sostanze psicoattive legali ed illegali e comportamenti di gioco d’azzardo".

C'è anche questo fra gli obiettivi del Piano sociosanitario 2019-2021 della Regione Marche, approvato dal consiglio regionale nella seduta di ieri, 4 febbraio.

L'atto è stato approvato con 16 voti favorevoli, 9 contrari (M5S, Lega, FdI e FI), e l’astensione dei consiglieri Busilacchi (Art.1) e Marconi (Udc-Popolari Marche), dopo un lungo dibattito, durato circa 9 ore, nel quale sono intervenute tutte le forze politiche, con aspre critiche da parte dei gruppi consiliari di opposizione.
 
Il nuovo Piano sociosanitario è arrivato in aula a un anno dal via libera da parte della giunta regionale e dopo dopo aver ottenuto a fine novembre 2019 il disco verde da parte della commissione Sanità. Come evidenziato dal relatore di maggioranza, il presidente della stessa commissione, Fabrizio Volpini (Pd), è il principale atto di programmazione del settore e contiene gli indirizzi per lo sviluppo e la gestione del sistema sanitario marchigiano.
 
Nella relazione di accompagnamento del Piano si sottolinea che "il sostegno alla fragilità nella futura programmazione sanitaria di contesto non può prescindere dalla partecipazione, un altro obiettivo fortemente correlato. Ad esempio, nell’ambito della salute mentale, con la riattivazione della nuova Consulta la Regione Marche ha voluto ribadire l’importanza del coinvolgimento dei soggetti fragili e delle loro famiglie, delle formazioni sociali impegnate in questo settore. A fianco dell’organo consultivo sono presenti tavoli tecnici monotematici, come quello delle Dipendenze patologiche (gioco d’azzardo), quello sul Disturbo del comportamento alimentare (Dca) e quello relativo all’implementazione dell’intesa della Conferenza Unificata Stato-Regioni-Comuni sui principali Percorsi diagnostico terapeutici assistenziali (Pdta) riguardanti le seguenti patologie mentali: disturbi schizofrenici, disturbi dell’umore (bipolari e depressivi), comorbilità psichiatrica e disturbi gravi di personalità".
 
Share