Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Awpr, via libera dalla Commissione europea

  • Scritto da Redazione

Sul progetto di decreto di regole tecniche delle Awp da remoto inviato lo scorso novembre dall'Italia arriva l'ok dalla Commissione europea.

È scaduto alla mezzanotte di ieri, mercoledì 5 febbraio, il consueto periodo trimestrale di stand still del progetto di decreto di regole tecniche delle Awp da remoto inviato dall'Italia alla Commissione europea, senza che nessuno stato membro o la Ce stessa abbiano (almeno finora) presentato osservazioni o commenti.

Via libera, dunque, dalla Commissione europea alle nuove regole tecniche di produzione degli apparecchi Awpr previsti dal citato articolo 110, comma 6, lettera a), del testo unico di cui al regio decreto n. 773 del 1931 che consentono il gioco pubblico da ambiente remoto, da emanare con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze ai sensi dell’articolo 1, comma 943, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, devono prevedere la memorizzazione, la conservazione e la trasmissione al sistema remoto dell’orario di funzionamento degli apparecchi medesimi".
 
TESTO DEL PROGETTO DI DECRETO - Il progetto di decreto, costituito da 8 articoli ed 1 allegato, definisce le caratteristiche tecniche per la produzione o l’importazione nonché le modalità di funzionamento degli apparecchi e congegni di cui all’articolo 110, comma 6, lettera a), del Regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 e successive modificazioni (Tulps).
 
Gli articoli 1, 7 e 8 recano rispettivamente le definizioni, norme di tipo amministrativo e sull’entrata in vigore. L’articolo 2 descrive l’oggetto e le finalità del progetto di decreto.
 
Il Capo 1, composto di 3 articoli, reca le regole tecniche di produzione degli apparecchi definendone le caratteristiche generali e i requisiti obbligatori rispettivamente degli apparecchi e delle relative schede di gioco.
 
Il Capo 2, invece, reca le procedure per la verifica tecnica degli apparecchi, rinviando a successivi provvedimenti dell’Agenzia Dogane e Monopoli le specifiche per l’esecuzione della verifica tecnica e per la certificazione della scheda.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.