Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Giochi, Cardia: 'Serve riforma di settore, Minenna sulla buona strada'

  • Scritto da Redazione

Apprezzato dal numero uno di Acadi-Confcommercio l'intervento del direttore generale Adm in audizione al Senato, la proposta: proroga delle concessioni dei giochi di 36 mesi.

"L'attività concessoria del gioco pubblico è un pilastro nella lotta all'illegalità, dove più le regole sono chiare per tutti più è possibile contrastare la criminalità". Così il presidente di Acadi-Confcommercio Geronimo Cardia a margine dell'intervento del direttore generale dell'Adm, Marcello Minenna al Senato.

"Apprezziamo le parole pronunciate dal direttore generale dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, in audizione giovedì 22 ottobre al Senato, sulla necessità di prorogare le concessioni in scadenza". "Prevedere 36 mesi di proroga vuol dire dare tempo a legislatore e Adm per trovare la sintesi di competenze concorrenti e riallineare il comparto" ha detto Minenna.

ACADI-CONFCOMMERCIO - "Come abbiamo avuto modo di sottolineare ai nostri interlocutori istituzionali è necessaria una riforma del sistema - insiste Cardia - per permettere ai concessionari di svolgere l'attività sul territorio con programmazione e in un perimetro di regole omogenee per tutto lo Stivale. In questo momento il problema della disciplina concorrente tra Stato, Regioni e Comuni crea incertezza nel settore, già sofferente a causa della crisi di liquidità, con l'impossibilità di svolgere nuove gare. La proposta del direttore, Marcello Minenna, di prorogare le concessioni di 36 mesi, tempo utile a riformare il sistema, è segno di grande responsabilità e visione, nonché di attenzione alle difficoltà del comparto. L'attività del gioco pubblico è un'arma contro l'illegalità, su questo tema i concessionari sono da sempre in prima fila e continueranno ad esserlo".

Share