Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Conte firma nuovo Dpcm: gioco pubblico in lockdown fino al 24 novembre

  • Scritto da Ca

Giuseppe Conte firma il nuovo Dpcm fino al 24 novembre e per il gioco pubblico è lockdown totale rispetto ad altri settori. 

 

 

All’articolo 1 del nuovo Dpcm del Governo contenente le misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale, alla lettera “l” sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò. Se per l’Italia è semi-lockdown, quindi, per il gioco pubblico e fino al 24 novembre (salvo ulteriori modifiche visto che sono ormai frequenti gli aggiornamenti del presidente del consiglio Giuseppe Conte) sarà lockdown totale.

L'approvazione alla nuova versione del decreto da parte del premier è arrivata nella notte. Sono poche le modifiche inserite che vanno incontro alla richieste delle Regioni ma sono pesanti le preoccupazioni di tante categorie merceologiche nazionali che rischiano di subire un altro grave colpo all’economia.

Resta lo stop alle 18 per le consumazioni in bar e ristoranti, ma viene consentita la loro apertura la domenica e i festivi, a differenza di come riportava la precedente versione del Dpcm, diffusa sempre ieri. Insomma, il pranzo domenicale al ristorante dovrebbe essere salvo. Sarà il premier Giuseppe Conte a illustrare le novità in giornata. Nessuna novità sui centri commerciali e Dad alle superiori almeno al 75 per cento.

Le associazioni di categoria del gioco pubblico sono immediatamente intervenute per palesare l’assoluta sicurezza delle sale scommesse, slot e bingo e anche dei casinò che, però, vengono chiusi totalmente senza neanche la possibilità di operare nella fascia diurna. A rischio anche le risorse che lo Stato drena dal settore e il mai domo gioco illegale pronto ad accogliere i players senza possibilità di intrattenimento.

 

Allegati:
Scarica questo file (DPCM 24 ottobre.pdf)DPCM 24 ottobre.pdf[ ]1620 Kb
Share