Logo

Conte: 'Giochi sospesi anche in bar e tabaccherie, al lavoro su nuovi ristori'

Il premier Conte spiega le misure contenute nel nuovo Dpcm e si sofferma sulle ulteriori sospensioni del gioco.

Entrerà in vigore venerdì 6 novembre, e non il 5 come era stato annunciato, il nuovo Dpcm messo a punto per fronteggiare la seconda ondata di Covid-19. E sia che ci si trovi in una regione inserita nella zona gialla (criticità moderata, Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Molise, Marche, Provincia di Trento e Bolzano, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto), in quella arancione (criticità medio-alta, Puglia e Sicilia) o rossa (criticità alta, Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta) le disposizioni in materia di gioco restano le stesse.

A riepilogarle assieme a tutte le altre, in conferenza stampa in diretta Tv, il premier Giuseppe Conte: "Sono sospesi giochi, videogiochi, scommese e bingo anche nei bar e tabaccherie". A tale proposito, invece, le tabaccherie restano aperte in tutte e tre le zone, classificate per colore a secondo del grado di criticità attuale, che sarà monitorato e aggiornato attraverso decreti del ministero della Salute.

 "Tutte le misure entreranno in vigore da venerdì per consentire a tutti di disporre del tempo adeguato per organizzare la propria attività", spiega ancora Conte, che si dice consapevole dei "disagi" che esse comporteranno: "Il Governo è già al lavoro per mitigare gli effetti, pensiamo che già domani sera approderà in consiglio dei ministri un nuovo decreto legge che possiamo chiamare Ristori bis e che si aggiunge a quello già approvato la scorsa settimana". 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.