Logo

Lotteria degli scontrini, petizione al Senato per prorogare l'avvio

Iniziativa dell'associazione Partite Iva nazionali: presidente Sorrento chiede tempo per adeguare i registratori di cassa.

Fioccano polemiche dall'opposizione sull'avvio della Lotteria degli scontrini voluta dal Governo, l'ultima è arrivata venerdì nell'ambito della discussione del Dl Ristori definitivamente approvato, da parte della deputata di Forza Italia Claudia Porchietto, alla quale si è aggiunta quella della sua collega Forzista Maria Stella Gelmini che semplicemente ha detto: "Perché vi stupite delle file ai negozi? Non avete introdotto voi il cashback e la Lotteria degli scontrini?" Come noto, quest'ultima partirà in verità solo dal primo giorno del 2021 ma aldilà del gioco delle parti in politica, anche dalle associazioni di categoria sono arrivate critiche più o meno velate, accompagnate sempre dalla richiesta di prorogarne l'avvio. A questo scopo è stata presentata anche una petizione al Senato.

Sul tavolo della VI commissione parlamentare permanente di Palazzo Madama, è arrivata infatti l'istanza dell'associazione Pin, Partite Iva nazionali, di disposizioni volte a prorogare il termine relativo all'obbligo di adozione del Registratore di cassa telematico e conseguentemente dell'utilizzo dello sportello telematico Ade per l'invio dei corrispettivi nonché della data di avvio della cosiddetta Lotteria degli scontrini. La petizione, che porta la firma del presidente Pin, Antonio Sorrento, fa seguito alle richieste di Confcommercio nazionale e deriva da quanto gli esercenti sono tenuti a fare per consentire la partecipazione al gioco a premi, come indicato nella guida dell'Agenzia delle Entrate.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.