Logo

Liguria: pregiudicati in materia gioco esclusi da attività somministrazione

Modificato il Testo unico in materia di commercio in Liguria: chi è stato condannato per reati legati al gioco è escluso dall'attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Novità e modifiche, per quanto riguarda il Testo unico in materia di commercio della Regione Liguria. La legge regionale del 13 luglio 2020 che va a modificare il Testo entrato in vigore nel 2007 prevede delle novità anche legate al gioco.

Infatti, secondo quanto si legge nella legge pubblicata in Gazzetta, "non possono esercitare l'attività di somministrazione  di alimenti e bevande" coloro che "hanno riportato, con sentenza passata in giudicato, una condanna per reati contro la moralità pubblica e  il  buon  costume, per  delitti commessi in stato di ubriachezza o in stato di intossicazione da stupefacenti; per reati concernenti la  prevenzione dell'alcolismo, le  sostanze  stupefacenti o psicotrope, il gioco d'azzardo, le scommesse clandestine, nonchè per  reati relativi ad infrazioni alle norme sui giochi".

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.