Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Approvato il Bilancio 2021: arriva anche l'ok del Senato

  • Scritto da Mr

Senza ritocchi le norme sul gioco, il Bilancio previsionale 2021 dello Stato passa per Palazzo Madama e il Governo incassa la fiducia sul testo già approvato dalla Camera.

Dal canone mensile per i titolari di concessione di esercizio del gioco del Bingo, fino alle modifiche alla Lotteria degli scontrini (e non solo le uniche), passando per l'adeguamento degli stanziamenti dei capitoli destinati al pagamento dei premi e delle vincite di giochi, scommesse e lotterie, dal passaggio tra Camera e Senato, i contenuti della legge di Bilancio 2021 in materia di gioco non subiscono alcuna variazione e l'ok dell'Aula di palazzo Madama arriva proprio su quella stessa manovra licenziata da Montecitorio.

Mercoledì 30 dicembre, il Senato ha rinnovato la fiducia al Governo approvando proprio il documento contabile previsionale per l'anno in arrivo e il pluriennale 2021-2023, con 156 voti favorevoli e 124 contrari. L'apposizione della questione di fiducia a Palazzo Madama, come anticipato, ha reso peraltro preclusi non solo gli emendamenti ma pure gli ordini del giorno quindi l'approvazione è arrivata al testo esattamente identico a quello scaturito dai lavori della Camera.

Peraltro, la commissione Bilancio non ha fatto in tempo a ultimare l'esame del testo e lo ha inviato in Aula senza conferire il mandato al relatore e senza esaminare gli ordini del giorno, che quindi restano senza esito. I lavori dell'organismo parlamentare presieduto dal Dem Daniele Pesco si sono infatti interrotti sul parere preliminare agli emendamenti. Confermate dunque le norme introdotte e riportate di seguito.

LE NORME SUL BINGO - All'articolo 1, comma 636, alinea, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, le parole: « entro il 30 settembre 2020 » sono sostituite dalle seguenti: « entro il 31 marzo 2023 ». Il canone mensile di cui all'articolo 1, comma 636, lettera c), della legge 27 dicembre 2013, n. 147, relativo ai mesi da gennaio 2021 a giugno 2021 compreso, può essere versato, entro il giorno 10 del mese successivo, nella misura di euro 2.800 per ogni mese o frazione di mese superiore a quindici giorni e di euro 1.400 per ogni frazione di mese pari o inferiore a quindici giorni.

I titolari di concessione per l'esercizio del gioco del Bingo che scelgano la modalità di versamento del canone di proroga delle concessioni di cui al comma 1131 sono tenuti a versare la restante parte fino alla copertura dell'intero ammontare del canone previsto dalla vigente normativa, con rate mensili di pari importo, con gli interessi legali calcolati giorno per giorno.

La prima delle rate è versata entro il 10 luglio 2021 e le successive entro il giorno 10 di ciascun mese; l'ultima rata è versata entro il 10 dicembre 2022.

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI - Con la Manovra viene stabilito che la partecipazione alle estrazioni del gioco di Stato gratuito saranno riservate esclusivamente a chi effettua pagamenti elettronici.

All'articolo 1 della legge 11 dicembre 2016, n. 232, sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 540:
1) al primo periodo, dopo le parole: "che effettuano " sono inserite le seguenti: "esclusivamente attraverso strumenti che consentano il pagamento elettronico";
2) al terzo periodo, le parole: "del sito internet dell'Agenzia delle entrate " sono sostituite dalle seguenti: "del sito internet dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli";
b) al comma 541, dopo le parole: "o professione" sono inserite le seguenti: "esclusivamente attraverso strumenti che consentano il pagamento elettronico";
c) al comma 542, il primo periodo è sostituito dal seguente: "Con il provvedimento di cui al comma 544 sono istituiti premi per un ammontare complessivo annuo non superiore a 45 milioni di euro".

VINCITE IN DENARO - "Il Ministro dell'economia e delle finanze - si legge ancora nella Manovra - con propri decreti, provvede, nell'anno finanziario 2021, all'adeguamento degli stanziamenti dei capitoli destinati al pagamento dei premi e delle vincite dei giochi pronostici, delle scommesse e delle lotterie, in corrispondenza con l'effettivo andamento delle relative riscossioni".

IPPICA - "Al fine di assicurare i necessari standard di funzionalità dell'amministrazione e delle relative strutture interne, anche in relazione ai peculiari compiti in materia di politiche di tutela, coordinamento e programmazione dei settori agroalimentare, dell'ippica, della pesca e forestale, nonché per adeguare tempestivamente i livelli dei servizi alle nuove esigenze anche a seguito degli effetti derivanti dall'emergenza da Covid-19, e far fronte, conseguentemente, alla necessità di coprire le vacanze di organico, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, per il biennio 2021-2022, è autorizzato a bandire procedure concorsuali pubbliche, secondo i princìpi e i criteri direttivi di cui agli articoli 247, 248 e 249 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, e conseguentemente ad assumere, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, in aggiunta alle vigenti facoltà assunzionali e nei limiti della vigente dotazione organica, un contingente di 140 unità di personale, di cui 58 unità da inquadrare nell'Area III, posizione economica F1, e 28 unità nell'Area II, posizione economica F2, da assumere nell'anno 2021 e 30 unità da inquadrare nell'Area III, posizione economica F1, 21 unità nell'Area II, posizione economica F2, e 3 unità di personale dirigenziale di seconda fascia da assumere nell'anno 2022.

MIPAAF - Il Ministro dell'economia e delle finanze è autorizzato a ripartire, con propri decreti, per l'anno finanziario 2021, tra i pertinenti programmi dello stato di previsione del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, le somme iscritte, in termini di residui, di competenza e di cassa, nel capitolo 7810 "Somme da ripartire per assicurare la continuità degli interventi pubblici nel settore agricolo e forestale" istituito nel programma "Politiche competitive, della qualità agroalimentare, della pesca, dell'ippica e mezzi tecnici di produzione", nell'ambito della missione "Agricoltura, politiche agroalimentari e pesca" del medesimo stato di previsione, destinato alle finalità di cui alla legge 23 dicembre 1999, n. 499, recante razionalizzazione degli interventi nel settore agricolo, agroalimentare, agroindustriale e forestale.

Le somme stanziate sul capitolo 2295 dello stato di previsione del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, destinate agli interventi già di competenza della soppressa Agenzia per lo sviluppo del settore ippico, per il finanziamento del monte premi delle corse, in caso di mancata adozione del decreto previsto dall'articolo 1, comma 281, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, o, comunque, nelle more dell'emanazione dello stesso, costituiscono determinazione della quota parte delle entrate erariali ed extraerariali derivanti da giochi pubblici con vincita in denaro affidati in concessione allo Stato ai sensi del comma 282 del medesimo articolo 1 della citata legge n. 311 del 2004.

Share