Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Conferenza Regioni, riapertura attività ricreative all'Odg il 28 aprile

  • Scritto da Redazione

Domani, 28 aprile, nuova seduta della Conferenza delle Regioni: sotto la lente ulteriori aggiornamenti delle Linee guida per la riapertura delle attività. E il gioco torna a sperare.

Potrebbero arrivare già entro questa settimana le attese novità sulla riapertura delle attività ancora chiuse per il contenimento del Covid, gioco compreso.
Scorrendo l'ordine del giorno della seduta straordinaria del 28 aprile della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, alle 9.30, convocata dal presidente Massimiliano Fedriga, ci saranno anche le "valutazioni su ulteriori aggiornamenti delle Linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative".

A far ipotizzare qualche "evoluzione" in tal senso, oltre al termine "ricreative", le parole pronunciate nelle scorse ore dal sottosegretario al ministero dell'Economia e delle finanze con delega ai giochi, Claudio Durigon, che ha manifestato l'intenzione di riaprire il settore dal 2 giugno e la speranza "di avere nei prossimi giorni notizie importanti e di poter quindi dare risposte precise su questo punto".


Si parlerà anche della "proposta di riparto del fondo previsto dal decreto Sostegni (di cui al comma 2 dell’articolo 23 del DL 41/2021) a favore delle Regioni a Statuto Speciale e delle Province autonome (per l'esercizio delle funzioni di cui all'articolo 111, comma 1, del Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77)" e della "valutazione della proposta di riparto tra le Regioni e le Province autonome delle risorse del Fondo per il sostegno ai Comuni a vocazione montana appartenenti a comprensori sciistici (di cui all’articolo 2, del Dl n. 41 del 2021)".
 
Nella stessa giornata, ma dalle ore 12, si terranno anche la Conferenza Unificata e la Conferenza Stato-Regioni convocate dal ministro Mariastella Gelmini in merito all'intesa, ai sensi dell'articolo 3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sulla Proposta di ripartizione del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr) relativo gli anni 2021 e 2022 per un importo complessivo di € 3.915.095.032. (Politiche agricole, alimentari e forestali)".
 
Share