Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Novelli (FI): 'Gioco criminalizzato dalla politica anche se legale'

  • Scritto da Redazione

In Aula alla Camera, il deputato Novelli (FI) ricorda che il settore del gioco 'pur lavorando nella legalità, viene criminalizzato da una parte della politica' mentre andrebbe sostenuto.

"Gli investimenti e le politiche di lungo periodo sono importanti, ma è oggettivo che vi sia un'urgenza immediata a cui porre mano. Penso a quei settori che, per molti mesi, non hanno potuto svolgere la propria attività: ristorazione, cerimonie, fiere, centri sportivi, cinema, teatri; penso anche al settore dei giochi che, molto spesso, pur lavorando nella legalità, viene criminalizzato da una parte della politica che non ricorda che questi imprenditori stanno giocando con le regole che sono state date dallo Stato e, quindi, lavorano nella piena legalità e che anche questi imprenditori hanno dipendenti e strutture che devono essere mantenuti e che fanno parte di quel percorso economico che deve essere ripreso".

A dirlo il deputato Roberto Novelli (Forza Italia), nel corso della discussione alla Camera della mozione concernente iniziative per il rilancio economico e produttivo della nazione presentata da Francesco Lollobrigida (Fratelli d'Italia) nella seduta di lunedì 3 maggio.


"Penso ai lavoratori stagionali e al turismo, agli autonomi, ai lavoratori dipendenti e a tempo determinato, a quelli che hanno pagato sulla loro pelle e con le loro tasche la crisi economica. Dunque, nel corso del 2020 c'è stata una serie di ristori che, in questa fase nuova, chiamiamo 'sostegni', ma, al di là dell'aspetto lessicale, non c'è dubbio che servono ulteriori interventi mirati per aiutare chi ne ha bisogno. In questo senso, ci vorrebbero ulteriori risorse da utilizzare anche con scostamenti di bilancio che, almeno per ora, possano toccare i 72 miliardi.
Questo è ciò che riterrei e riterremmo opportuno e necessario da cittadino e da italiano, come ho già detto", sottolinea Novelli.
"Se rivesto, invece, i panni del parlamentare e del politico che appartiene a Forza Italia e guardo alla realtà e agli atti concreti, cosa necessaria, devo dire che, con l'ultimo scostamento da 40 miliardi, che abbiamo approvato tutti insieme nel 2021, siamo già a 72 miliardi totali. Questi ulteriori 40 miliardi finanzieranno i nuovi sostegni immediati e costituiranno il fondo di risorse aggiuntive a quelle del Pnrr. C'è poi il Pnrr, che abbiamo approvato definitivamente a seguito delle comunicazioni forniteci dal Presidente Draghi. Il Pnrr in senso stretto e una serie di ulteriori risorse aggiuntive mettono a disposizione complessivamente 235 miliardi, da utilizzare per le missioni e gli obiettivi che ho avuto modo di elencare. Ben venga, dunque, un dibattito come quello attuale, e per questo ringrazio gli amici di Fratelli d'Italia che ce ne hanno dato l'occasione con la loro mozione. Però, il rilancio dell'economia nazionale è già in corso. Forza Italia ha già dato il suo fattivo e concreto contributo con la risoluzione al Def, con i voti sui due scostamenti già autorizzati, con il lavoro svolto in fase preliminare sulla bozza del Pnrr e poi con il voto sulle comunicazioni del presidente Draghi. Presidente, se serve ribadire tutto questo - ripeto, sono fatti e non indirizzi - siamo felici di farlo anche con una mozione, perché anche questo è il compito della politica. È questa la missione che vogliamo e siamo orgogliosi di svolgerla in rappresentanza del popolo italiano".
 
Share