Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Dl Sostegni Bis, Bitonci (Lega): 'Mobilitati 70 miliardi per 2021'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Fissato il termine per la presentazione degli emendamenti in commissione Bilancio al Dl Sostegni Bis, le misure anche sul gioco.

 

Al via, ultimato il ciclo di audizioni, l'esame da parte della commissione Bilancio della Camera, del decreto Sostegni Bis. Il termine ultimo per la presentazione degli emendamenti è fissato per le 16 di giovedì 10 giugno e l'attesa è soprattutto per quelli del Governo (non necessariamente entro questa scadenza) che potrebbero intervenire anche in materia di giochi, in particolare per quanto attiene le proroga delle concessioni vigenti.

Ma intanto, è stato il relatore della Lega Massimo Bitonci a illustrare i contenuti del decreto recante "Misure urgenti connesse all’emergenza da Covid-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali", questa la dizione estesa del Dl Sostegni. Innanzitutto, Bitonci rileva che "il decreto-legge in titolo, che si compone di 78 articoli, suddivisi in 9 Titoli, se considerato assieme al precedente decreto-legge n. 41 del 2021, cosiddetto Sostegni, costituisce indubbiamente un intervento capace di mobilitare complessivamente, in favore delle diverse categorie produttive e sociali duramente colpite dagli effetti della pandemia da Covid-19, un quantitativo davvero assai ingente di risorse finanziarie, per un ammontare di circa 70 miliardi di euro per il solo anno 2021".

E, tra le tante disposizioni che interessano il settore di gioco, si sofferma su quella che più lo riguarda: "L’articolo 2, per favorire la continuità delle attività economiche obbligatoriamente chiuse per almeno 4 mesi nel periodo intercorrente fra il 1° gennaio 2021 e la data di conversione del decreto-legge, istituisce nello stato di previsione del Ministero dello sviluppo economico il 'Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse', con una dotazione di 100 milioni di euro per
l’anno 2021. I beneficiari e l’ammontare dell’aiuto sono determinati con decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, da adottarsi entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto-legge, tenendo conto delle misure di ristoro già adottate per specifici settori economici e dei contributi a fondo perduto concessi ai sensi dell’articolo 1 del decretolegge n. 41 del 2021 (decreto Sostegni) e dell’articolo 1 del decreto in esame. Il decreto del Ministro dello sviluppo economico deve altresì individuare modalità di erogazione della misura tali da garantire il pagamento entro trenta giorni".

 

Share