Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Adm: 202 nuovi punti lotto tra 2022 e 2023, ecco la determinazione

  • Scritto da Redazione

Via libera da Adm all'assegnazione di nuovi punti lotto a partire dai prossimi mesi per ampliare di 202 unità il numero di punti raccolta entro la fine del prossimo anno.

Si amplia la rete di raccolta del gioco del lotto. Con la determinazione direttoriale n. 350965/RU dell'Agenzia delle dogane e monopoli firmata dal direttore generale Stefano Saracchi arriva il via libera all'assegnazione di 202 nuovi punti loggo nel biennio 2022/2023. Adm, si legge nella determina, "ritiene congruo suddividere il numero di assegnazioni totali, pari a 202, in 101 per l’anno 2022 e 101 nell’anno 2023 per stimarne gli effetti in termini, anche, di utile erariale".

La determinazione, per il resto, segue quanto disposto dall’art. 33, comma 1, della legge 23 dicembre 1994, n. 724, come modificato dall’art. 19 della legge 27 dicembre 1997, n. 449, che ha previsto l’allargamento della rete di raccolta del gioco del lotto e la determina del 10 marzo 2022, prot. n. 112308/RU, con la quale si è disposta l’assegnazione di nuovi punti di raccolta del gioco del lotto, fino ad un massimo di 202, nel biennio 2022/2023, ai titolari di rivendita speciale di generi di monopolio che abbiano presentato istanza ai sensi dell’art. 1 del decreto direttoriale 12 dicembre 2003 e ss.mm.ii. entro la data del 1° marzo 2021.

Una decisione che tiene conto anche dei punti lotto già presenti sul territorio, e che "al fine di evitare il sovradimensionamento locale della rete", si legge nella determinazione, "si sono subordinate tali assegnazioni al rispetto della distanza minima di metri 1.000 dalla ricevitoria attiva viciniore. Tale distanza è ridotta a metri 400 in comuni con popolazione pari o superiore a 10.000 abitanti".

L'articolo 1 della nuova determinazione riporta le modalità delle nuove assegnazioni. "Entro il 31 dicembre 2022", si legge, "per le motivazioni espresse e dedotte in premessa, al fine di raggiungere il numero di 101 nuove concessioni attribuite ai titolari di rivendita speciale nell’arco dell’anno, saranno attribuiti, fino ad un numero massimo di 29 nuovi punti di raccolta del gioco del lotto ai titolari di rivendita speciale che abbiano presentato istanza, ai sensi dell’art. 1 del decreto direttoriale 12 dicembre 2003 e ss.mm.ii., e che non siano stati ricompresi nella percentuale di assegnazioni prevista dalla graduatoria nazionale delle rivendite speciali dell’anno 2022".

"Entro il 28 febbraio 2023 potranno essere assegnate fino ad un massimo di 50 nuove ricevitorie ai titolari di rivendita speciale che abbiano presentato la propria istanza entro il 1° marzo 2022. I dati relativi alla raccolta del gioco del lotto saranno riferiti all’anno 2022. Entro il 15 settembre 2023 potranno essere assegnate 51 nuove ricevitorie ai titolari di rivendita speciale che abbiano presentato la propria istanza entro il 1° marzo 2023".

"Qualora non fosse raggiunto il numero massimo di assegnazioni previsto alle lettere si procederà ad ulteriori assegnazioni agli aventi diritto fino al raggiungimento del numero complessivo di ricevitorie da assegnare nel biennio 2022/2023 pari a 202, come previsto dalla determina del 10 marzo 2022 citata in premessa. I dati relativi alla raccolta del gioco del lotto saranno riferiti all’anno 2022".

"Qualora il numero delle domande superi quello delle concessioni lotto da assegnare, si applica quanto disposto dall’articolo 5 del medesimo decreto direttoriale: '…si darà priorità, a livello nazionale, alla data di presentazione delle domande stesse, ovvero, a parità di anno di presentazione, a quelle dei soggetti titolari di rivendita di generi di monopolio da tempo anteriore rispetto ad altri aspiranti, tenendo conto a tal fine, anche del periodo di coadiuzione' ".

Share