Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sanatoria Ctd: il giorno dello switch-off per i centri regolarizzati nel 2015

  • Scritto da Ac

Oggi, 30 giugno 2016, è il termine ultimo previsto dalla normativa per il collegamenti dei centri regolarizzati nel 2015 per l'allaccio al Totalizzatore.

E' arrivato il momento della resa dei conti per i Centri di trasmissione dati (Ctd) 'sanati' nel 2015 con la procedura di regolarizzazione fiscale per emersione prevista dalla Legge di Stabilità per l'anno precedente. La norma, come noto, prevedeva come limite massimo per l'effettivo e definitivo allaccio al Totalizzatore nazionale il 30 giugno 2016 e in vista di questa scadenza si sono svolti i lavori dei bookmaker aderenti alla procedura. A breve, pertanto, si potrà conoscere l'entità definitiva della rete di gioco autorizzata alla raccolta di scommesse con l'ingresso 'ufficiale' di tutti i centri. Secondo quanto apprende GiocoNews.it da fonti istituzionali, a poche ore dalla scadenza definitiva, il collegamento è già stato effettuato in un numero superiore all'80 percento dei punti vendita, rispetto al totale di 2196 centri regolarizzati. Ma gli operatori coinvolti (ovvero, i bookmaker Sks365, Goldbet e Betaland) come pure l'Agenzia delle Dogane, anche in seguito a una serie di incontri avvenuti in questi giorni, sono fiduciosi di completare l'allaccio di un numero molto prossimo al totale nei termini previsti.

A BREVE NUOVE SANZIONI – In realtà, il termine del 30 giugno è soltanto il limite massimo per il completamento della procedura, dopo che i bookmaker coinvolti nella procedura di regolarizzazione non erano riusciti a completare l'allaccioentro la prima scadenza fissata dai monopoli che, come noto, era prevista per i primi giorni di marzo. Una mancanza che aveva costretto l’Agenzia delle Dogane e Monopoli ad applicare una multa ai bookmaker per importo complessivo di circa centomila euro, sulla base dei calcoli basati sul numero di punti sanati e non collegati.

 

La Stabilità 2015, introducendo la regolarizzazione fiscale, aveva concesso ai Ctd aderenti il “diritto di gestire la raccolta di scommesse per conto di un concessionario” fino al termine della scadenza delle attuali concessioni. Ovvero, il 30 giugno 2016. Nel disciplinare predisposto dai Monopoli e sottoscritto dalle società aderenti, veniva poi stabilito l’obbligo di provvedere al conseguimento della licenza ex articolo 88 del Tulps necessaria per la raccolta di scommesse e al successivo collegamento al Totalizzatore, entro un anno dalla firma, con il limite ultimo che veniva fissato al 28 febbraio 2016. Da qui la scadenza (non rispettata) dei primi di marzo e le prime sanzioni. Durante gli ultimi mesi, dunque, i soggetti coinvolti nella procedura hanno provveduto all’adeguamento dei sistemi informatici delle proprie sale e del network in generale, al conseguimento delle licenze di polizia oltre al versamento dei contributi previsti dalla stessa legge, intensificando i lavori nelle ultime settimane, specialmente dopo l'arrivo delle prime sanzioni. Ora però, potrebbero arrivare ulteriori sanzioni sulla base dei punti che non risulteranno collegati a partire da domani, valutando addirittura l’eventuale avvio del procedimento di decadenza dalla raccolta.
 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.