Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Scommesse: nuovo bando di gara a breve in Consiglio di Stato

  • Scritto da Alessio Crisantemi

Il nuovo bando di gara per il rinnovo delle concessioni per la raccolta scommesse è ormai pronto e prossimo all'invio al CdS.

Il nuovo bando di gara per le concessioni relative alla raccolta delle scommesse sarà pronto entro luglio. Nonostante l'attesa delle ultime settimane da parte dei Monopoli di Stato del verdetto della Conferenza unificata sulla riorganizzazione della distribuzione dei giochi sul territorio nazionale (il cui esito è fondamentale, come noto, per il futuro del betting italiano e del gioco pubblico più in generale), la prima stesura è ormai pronta e destinata ad essere inoltrata in ogni caso al Consiglio di Stato per il parere preventivo richiesto dalla norma.

I TEMPI DELLA GARA - Dopo il procrastinarsi dei lavori della Conferenza unificata, in effetti, i Monopoli avevano disposto la proroga degli attuali diritti di concessione già prevista dalla Legge di stabilità per 2016 la quale prevedeva, al tempo stesso, il termine del 30 aprile per arrivare a un risultato concreto nel lavoro di concertazione tra governo ed enti locali. Una data che era stata stabilita proprio pensando alla necessità di rinnovare le concessioni in scadenza allo scorso 30 giugno, pur prevedendo, in via prudenziale, un rinnovo 'automatico' delle concessioni vigenti che i Monopoli hanno prontamente attuato e disciplinato, richiedendo ai soggetti interessati l'estensione delle fideiussioni previste dalle convenzioni stipulati dalle società che effettuano oggi la raccolta delle giocate.
Adesso che la soluzione non è arrivata e, a dirla tutta, sembra anche piuttosto lontana l'Agenzia delle Dogane - secondo quanto apprende GiocoNews.it da fonti ministeriali - dovrebbe comunque provvedere all'invio del bando di gara a Palazzo Spada entro l'estate, in modo da avere un via libera definitivo a settembre e pubblicare quindi il bando al più tardi a novembre. Come avevamo del resto ipotizzato già in tempi non sospetti, tant'era evidente la difficiltà della trattativa nella Conferenza unificata. Un timing che, se confermato, vorrebbe dire che le nuove concessioni verrebbero assegnate nel primo quadrimestre del 2017.
Ora però, proprio all'indomani delle parole del Sottosegretario Pier Paolo Baretta, che nella serata di ieri ha dichiarato l'intenzione di voler raggiungere un accordo con gli enti locali entro luglio, è del tutto evidente che l'amministrazione attenderà la fine del mese corrente per capire se arriverà o meno un'indicazione da includere nei documenti della gara, per poi procedere, in ogni caso, all'inoltro.
LE NOVITA' DELLA GARA - Il testo del nuovo bando, attualmente in fase di completamento, riprende evidentemente tutti i dettami stabiliti dal governo nella Legge di Stabilità includendo alcune nuove disposizioni che scaturiscono dall'evoluzione normativa e legislativa degli ultimi mesi. Tra le novità, tanto per cominciare, la gara terrà conto del nuovo Codice degli appalti, entrato in vigore nei mesi scorsi, con effetti diretti su tutti i bandi di gara di carattere pubblico. Ma soprattutto, per quanto riguarda l'assegnazione dei nuovi diritti, per gli operatori che intenderanno partecipare alle selezioni per tutte e tre le tipologie di autorizzazione - ovvero quella dei negozi di gioco (le classiche Agenzie di scommesse), dei corner sportivi all'interno dei bar e dei corner in altri esercizi diversi dai bar - dovranno presentare tre offerte distinte.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.