Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Integrità nello sport: alla Sorbona il simposio dell'Icss, Boutry "Serve armonizzazione"

  • Scritto da Sara

sorbonneFigure di spicco del mondo dello sport si sono riunite ieri a Parigi per l’evento organizzato alla Sorbona dall’organizzazione ICSS: il Simposio sull’integrità dello sport, primo evento internazionale, multi-stakeholder, per sostenere la comunità globale sportiva nel settore della lotta alla corruzione e l'integrità dello sport volta a migliorare le strategie e i processi.

Il gioco mobile tra marketing e strategie: il 14 settembre un webinar di esperti



Il Simposio si ha avuto l’appoggio ufficiale delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO). Il simposio inaugurale è una parte fondamentale del partenariato tra ICSS e l’Università Paris 1 Panthéon-Sorbonne per le attività del comitato scientifico e consultivo, presieduto da Laurent Vidal.

Esperti ed enti di tutto il mondo dello sport - compreso quello nazionale e le Federazioni Sportive Internazionali, i Governi, le organizzazioni internazionali e regionali, tra cui Agenzie delle Nazioni Unite, l’Interpol, l’Unione europea e il Consiglio d’Europa, così come le organizzazioni non governative, istituzioni accademiche, istituzioni per le scommesse e anti-corruzione e gli esperti delle forze dell’ordine – hanno esplorato le tendenze, le sfide e le soluzioni in materia di integrità dello sport.

La sessione di apertura è stata caratterizzato dall’intervento di importanti personaggi del mondo dello sport, come Philippe Boutry (Presidente l’Università Paris 1 Panthéon-Sorbonne), Christophe De Kepper (direttore generale del Comitato Olimpico Internazionale), He Sceicco Saoud Bin Abdulrahman Al-Thani (segretario generale del Comitato Olimpico del Qatar), Haroon Lorgat (ex ceo, International Cricket Council), Pilar Alvarez-Laso (vicedirettore Generale delle Scienze Sociali e Umane dell’Unesco) e Pier Luigi dell'Osso (vice capo della direzione Antimafia italiana).

Philippe Boutry ha detto: “Data la nostra partnership con la ICSS, il simposio di quest'anno vuole contribuire a raggiungere il nostro obiettivo generale di realizzare un'armonizzazione internazionale delle norme e dei règolamenti riguardanti la lotta alle partite truccate, al doping, alle scommesse clandestine e tutti gli aspetti che riguardano l’integrità dello sport.
La speranza è che lavorando insieme possiamo trovare soluzioni concrete ad alcune delle questioni più urgenti che riguardano l’integrità governativa e dei dirigenti sportivi nel mondo di oggi”.


Hanzab Mohammed (Presidente, ICSS) ha sottolineato: “Dalla sua istituzione nel 2010, l'ICSS ha lavorato duramente per condividere le conoscenze e le migliori pratiche con i principali Organizzatori di Eventi, federazioni sportive e città ospitanti.
Con molti dei maggiori esperti al mondo e praticanti che partecipano alla giornata, mi auguro che questo simposio sarà la pietra miliare nella lotta contro le partite truccate e le scommesse illegali. Inoltre, i principali insegnamenti di simposio di quest’anno si spera di fornire maggiori enti sportivi con un quadro di riferimento pratico per comprendere e gestire i problemi di integrità complessi che sarà un grande passo per sradicare ogni forma di corruzione nello sport”.

Il Commissario allo sport della Commissione europea, Androulla Vassiliou ha aggiunto: “Nessuna azione di contrasto di un singolo Stato ha la possibilità di avere successo contro le frodi nello sport, dato che questo è un fenomeno internazionale molto diffuso”.

Il seminario ha trattato i seguenti argomenti:

• Psicologia dello Sport, Etica e Conseguenze - Metodi di prevenzione (Formazione e Istruzione);
• Vulnerabilità Sporting strutturali, Soluzioni & Resistenza;
• Identificazione, investigazione e smontaggio della criminalità organizzata nello sport;
• Scommesse Sportive, vulnerabilità finanziarie e di collaborazione industriale
• strumenti giuridici internazionali e convenzioni per la prevenzione della corruzione nello sport.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.