Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Frodi sportive: Lega Pro sigla accordo con Scuola Superiore di Polizia, Macalli "Percorso comune per la sicurezza nel calcio"

  • Scritto da Sm

gruppo-polizAltro tassello alla lotta alle scommesse illegali e alle frodi sportive. E' stato siglato un protocollo di intesa da Mario Macalli, Presidente della Lega Pro e Roberto Sgalla, direttore della Scuola Superiore di Polizia, rafforzando così la partnership tra la Lega e la Scuola. Alla firma hanno partecipato Archimede Pitrolo, Vicepresidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, direttore Generale della Lega Pro e Pasquale Ciullo, Presidente dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive.

Il peggio (forse) è passato: partite manipolate in calo nel 2012

Calcioscommesse, Turchi (Aams): “Auspichiamo che a bando scommesse abbiano partecipato anche società prima borderline”

Tagliaferri (Aams): 'Inutile limitare i palinsesti di scommesse'

L'accordo prevede, oltre alla collaborazione nelle attività che promuovono la cultura della legalità e della sicurezza nel mondo del calcio e in quello della formazione, anche l'utilizzo sinergico dei locali, aule ed ambienti della Scuola Superiore di Polizia.

"La sinergia con la Scuola Superiore di Polizia- dichiara Mario Macalli, Presidente della Lega Pro- è ancora più intensa. Abbiamo con la Polizia di Stato condiviso tappe e un percorso comune per la sicurezza nel calcio e, in particolare, nella lotta alle frodi sportive. La firma con il direttore Sgalla  che è anche membro del nostro Comitato Etico e  che fa della formazione e della legalità la mission della Scuola è il suggello di una significativa collaborazione".

!L’accordo concluso con la Lega Pro – dichiara Roberto Sgalla, Direttore della Scuola Superiore di Polizia -  s’inserisce perfettamente nel percorso della Scuola Superiore di Polizia basato su una nuova cultura della sicurezza  la cosiddetta “sicurezza partecipata” e grazie alla quale si potranno creare nuove energie positive”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.