Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Scommesse su eventi virtuali: possibile partenza entro l’estate, operatori pronti al debutto

  • Scritto da Alessio Crisantemi

Londra – Il prossimo segmento di mercato che si prepara a catturare l’attenzione di bookmaker e giocatori italiani è quello delle scommesse sugli eventi virtuali. I provvedimenti attuativi da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei  Monopoli arriveranno entro la prima metà dell’anno, e gli addetti ai lavori sono già pronti per sottoporre a certificazione i propri sistemi di gioco che dovranno essere omologati da Sogei.

La fiera Ice di Londra è stata un’occasione per vedere come funziona da vicino questa modalità di gioco che sta per approdare sul mercato italiano. Il gruppo Sportradar, il ‘cervellone’ delle scommesse in Europa, che offre servizi e statistiche ai bookmaker nell’intero territorio continentale, ha messo in piedi un sistema proprietario per la gestione di eventi virtuali e per le scommesse su di essi, mettendo insieme il know how in proprio possesso e le statistiche relative ai principali campionati di calcio (lo sport principe nel betting a livello internazionale) e fornendo così degli eventi fortemente realistici che permetteranno agli scommettitori di puntare online anche in assenza di partite ‘vere’.

LA SIMULAZIONE DEI MATCH - “Abbiamo raccolto i parametri identificativi che esprimono le qualità dei giocatori reali, prendendo come riferimento i campionati di due anni fa, e abbiamo elaborato i video delle partite di calcio mettendo insieme almeno mille video per ogni match. – spiega Andreas Koller di SportRadar- In questo modo siamo in grado di offrire degli eventi simulati altamente realistici con cui i giocatori si possono divertire, con un tipo di scommessa che si avvicina a un gioco manageriale”. Ma se in Italia tale tipo di giocata rappresenta il prossimo futuro, in altri paesi è già realtà. “Abbiamo già implementato questo sistema sulle piattaforme di alcuni bookmaker, per esempio in Russia, e il risultato delle giocate riscontrate dal bookmaker locale è davvero incoraggiante”.

LA CONVIVENZA CON IL GIOCO CLASSICO – A differenza di quanto si potrebbe immaginare, questo nuovo tipo di scommessa non va in conflitto con le normali giocate ma sembra più che altro completare il quadro: “Si tratta di un nuovo tipo di giocata aggiuntiva, poiché il giocatore ricorre a questa offerta maggiormente quando non ha eventi reali su cui puntare. Per esempio, dopo aver scommesso su una partita serale, magari anche giocando live mentre si assiste al match, non si trova un altro evento di spicco su cui puntare, allora si ricorre alla simulazione. Fermo restando che ci sarà una nuova frangia di giocatori del segmento online che ameranno esclusivamente questo tipo di giocata”. Per ogni partita del palinsesto delle simulazioni, si può giocare fino a 10 secondi prima dell’inizio, mentre non è possibile giocare ‘live’ (i match durano soltanto qualche minuto).

GLI ALTRI SPORT - Ma oltre al calcio, naturalmente (per il quale sono state pensate molte varianti, come la ‘Soccer Roulette’), la simulazione è disponibile anche per tanti altri sport con le stesse modalità di gioco. In primis, l’ippica, con le corse di cavalli virtuali che risultano essere tra i giochi online più attesi del mercato. Il sistema di Sportradar è già stato implementato da alcuni bookmaker italiani (tra cui Microgame).

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.