Logo

Acogi vara l'Osservatorio sul gioco pubblico: ecco i componenti

Anche i Ctd, centri trasmissione dati, si organizzano con un Osservatorio sul gioco pubblico e le scommesse sportive. Si è svolta infatti a Bitonto, sotto la presidenza di Ugo Cifone, l’Assemblea Ordinaria dei soci di Acogi (Associazione Italiana dei Consumatori e degli Operatori del gioco) durante la quale è stato dato ufficialmente il via al progetto di costituzione di un Osservatorio.

 

GLI OBIETTIVI - L’Osservatorio, la cui attività è stata formalmente sancita nel corso dell’assemblea, “è frutto di un lavoro di gruppo e prevede la presenza di esponenti di diverse categorie professionali, il cui impegno mira a favorire uno studio approfondito del settore, con uno sguardo particolare rivolto ai fenomeni sociali ad esso connesso: il gioco problematico e il divieto del gioco ai minori. La finalità di una simile analisi rispecchia l’urgenza, avvertita da media, politica e opinione pubblica, di favorire un approccio sano e consapevole al gioco, una componente fondamentale del percorso formativo dell’essere umano, che tuttavia può indurre a derive patologiche in soggetti deboli”, dice Acogi.

 

LA COMPOSIZIONE - I membri dell’Osservatorio costituito da Acogi sono: Chiara Cuoccio (Psicologa), Grazia Minenna (Assistente sociale), Stefano Volo (Analista di mercato), Anna Rinaldi, Luca Cervelli e Antonietta Santo (Ricercatori), Stefania Vacca e Anna Saracino (educatrici). L’Assemblea ha deliberato la continuazione dell’attività di somministrazione dei questionari presso gli Istituti Secondari Superiori in tutti i capoluoghi di Provincia nella Regione Puglia, nonché capoluoghi di Provincia campione in tutto il Sud Italia entro dicembre 2014. L’obiettivo è quello di studiare e raccogliere dati sul comportamento e l’approccio al gioco dei minori.

“I prossimi step prevedono la medesima attività di somministrazione di questionari che dovrà svolgersi anche presso bar, tabacchi e agenzie di scommesse sportive in capoluoghi di Provincia del Sud scelte a campione, mirando ad un pubblico adulto”, continua l’associazione.

 

IL CONVEGNO A BARI - Verrà anche organizzato un convegno a Bari entro gennaio 2015, “finalizzato alla realizzazione di un momento di confronto tra esperti di settore sulla dipendenza dal gioco e per rendere noti i primi riscontri dell’attività di osservazione svolta sul territorio. Si è deliberato infine sulla gratuità delle adesioni dei soci dell’associazione Acogi, nonché degli specifici servizi di consulenza offerti”.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.