Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Abodi (Lega B calcio): “Nello sport serve tolleranza e rispetto a 360 gradi”

  • Scritto da Ca

Roma - “Ho subìto detto si per coerenza e dimostrare che il calcio ha un'altra faccia”. Parola del presidente della Lega Serie B di calcio, Andrea Abodi i occasione del lancio della campagna 'Cambiamo gli schemi - #Allacciamoli' promossa da Paddy Power insieme alle associazioni nazionali Arcilesbica e ArcigAy.

“Emergono troppo spesso aspetti negativi e invece dobbiamo partire dalla speranza che qualcosa cambi e questo può prendere il via solo dal rispetto. Siamo nati cinque anni fa come lega autonoma e abbiamo iniziato a far sentire la nostra vera voce. Per questo abbiamo aperto un progetto di responsabilità sociale che parte proprio dal rispetto delle diversità. Il rispetto è anche superiore al fair play, ma non vogliamo vivere di slogan e parlare a voce bassa. Vogliamo invece farci sentire con forza. Quindi non solo lotta all’omofobia, ma tolleranza e rispetto a 360 gradi”, conclude Abodi.

MAURIZIO MANZINI TEAM MANAGER DELLA LAZIO – “La Lazio è una squadra di calcio che ha un'impronta professionistica, ma ci piace pensare che la parte sportiva sia preponderante e lo sport rifiuta qualsiasi discriminazione. Sono profondamente convinto che lo sport aggreghi e non divida. Abbiamo sempre avuto atleti con orientamenti sessuali diversi e mai e poi mai c'è stato un problema di discriminazione e mai e poi mai ci sono stati problemi o comportamenti omofobici. Grandi campioni davvero bravissimi e di una professionalità estrema che ho potuto vivere da molto vicino”, afferma Maurizio Manzini, team manager della Lazio. 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.