Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ctd, per Commissione tributaria di Latina ‘società estera unico gestore di rapporto contrattuale’

  • Scritto da Redazione

Modificando il precedente orientamento, la Commissione tributaria provinciale di Latina, con la sentenza n. 393/05/2015 ha annullato l’avviso emesso contro un Ctd collegato al bookmaker Stanleybet.

Il Collegio, infatti, ha riconosciuto che “l’accettazione della scommessa fa capo alla società proponente” estera, mentre “il Ctd in realtà non svolge attività di carattere decisionale limitandosi a mettere a disposizione dello scommettitore i termini della proposta in attuazione del contratto aleatorio della scommessa”. Pertanto, “l’attività facente capo al (Ctd) di supporto e strumentale alla attività del soggetto gestore […]. In tale contesto la società estera svolge il ruolo di unico gestore del rapporto contrattuale”.

 

Secondo Stanleybet, il giudizio espresso dai giudici di Latina non può che essere condiviso: “il Ctd che collabora con i bookmaker esteri, infatti – scrive in una nota - è nulla di più che una ricevitoria, la quale, esattamente come quelle collegate ai bookmaker nazionali, non soltanto non svolge attività di intermediazione vietata (sono ben altre le intermediazioni vietate dall’ordinamento), ma non può nemmeno essere considerata soggetto passivo dell’Imposta Unica”

Secondo il bookmaker “è facile prevedere che anche in questo caso l’Adm proporrà appello, ma ci si chiede se finalmente vorrà affrontare il vero problema della sua azione e rispondere ai dubbi che sorgono attorno alla singolare ed esclusiva attenzione che presta ai Ctd”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.