Logo

Scommesse e cessione rete, Corte Ue: 'Norma restrittiva'

La Corte di giustizia europea ha emesso una serie di ordinanze sul sistema scommesse italiano e la cessione dell’uso dei beni materiali e immateriali.

Serie di ordinanze della Corte di giustizia europea sul sistema delle scommesse italiano e sulla cessione dell’uso dei beni materiali e immateriali di proprietà che costituiscono la rete di gestione e di raccolta del gioco. Secondo la Corte "gli articoli 49 Tfue e 56 Tfue devono essere interpretati nel senso che ostano a una disposizione nazionale restrittiva, come quella controversa nel procedimento principale, la quale impone al concessionario di giochi d’azzardo di cedere a titolo non oneroso, all’atto della cessazione dell’attività per scadenza del termine della concessione, l’uso dei beni materiali e immateriali di proprietà che costituiscono la rete di gestione e di raccolta del gioco, qualora detta restrizione ecceda quanto è necessario al conseguimento dell’obiettivo effettivamente perseguito da tale disposizione, circostanza che spetta al giudice del rinvio verificare". Si fa riferimento a quanto già stabilito dalla Corte Ue nel caso Laezza.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.