Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bienkowska (Ue): 'Contro match fixing diversi progetti messi in atto'

  • Scritto da Sm

Il commissario Ue Bieńkowska ricorda le attività messe in campo dalla Commissione europea contro il match fixing.

 

 

"La Commissione è a conoscenza dei particolari rischi associati a scommesse live su eventi diversi". Lo sottolinea il commissario Ue, Elzbieta Bieńkowska, rispondendo all'interrogazione di Olga Sehnalová (S&D) sulle scommesse illegali nello sport. "Questi temi sono stati esposti anche in uno studio realizzato per la Commissione nel 2014. La Commissione ritiene che - in assenza di una regolamentazione a livello Ue del gioco d'azzardo - queste forme di scommesse sono state vietate in alcune giurisdizioni nazionali. Allo stesso tempo, la Commissione rileva il rischio generale del divieto, che può far deviare la domanda verso le scommesse che non sono autorizzate in un determinato Stato membro".

La Commissione si è attivata nel campo della lotta contro le partite truccate. "Insieme agli Stati membri, la Commissione ha negoziato la Convenzione del Consiglio d'Europa sulla manipolazione delle competizioni sportive e ha presentato proposte alla presidenza del Consiglio per firmare la convenzione a nome della Ue. Inoltre, quattro a partenariati pubblico-privati ​​sono stati assegnati fondi europei per realizzare progetti entro la fine del 2016 volti a individuare i fattori di rischio per le partite truccate e lo sviluppo di strumenti per gestirli. La Commissione è stata inoltre facilitare gli scambi di vista e di buone prassi nell'ambito del gruppo di esperti del Consiglio concernente le partite truccate nonché il gruppo di esperti sul gioco d'azzardo e servizi. Il 17-18 febbraio 2016, sono state riunite le forze dell'ordine, le associazioni sportive e i bookmaker per un workshop intensivo.

Per quanto riguarda l'accordo di cooperazione firmato dai regolatori di gioco d'azzardo nel novembre 2015, esso non contiene alcuna raccomandazione. Il (non vincolante) accordo faciliterà la cooperazione amministrativa tra i regolatori di gioco d'azzardo. Si tratta di una base per lo scambio di informazioni, per fornire assistenza reciproca e condividere le migliori pratiche, anche nel settore delle partite truccate", conclude.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.