Logo

Cds: no a domanda cautelare contro regolamento gioco Venezia

Il Consiglio di Stato respinge la richiesta di istanza cautelare di una sala scommesse contro il comune di Venenzia.

"Non sussistono i presupposti di eccezionale gravità ed urgenza che giustifichino, in prospettiva cautelare, l’inibitoria dell’efficacia della sentenza impugnata". Lo chiarisce il Consiglio di Stato, attraverso un'ordinanza in cui si respinge la domanda cautelare di una società di gioco, la quale chiedeva la sospensione della diffida sine die alla prosecuzione dell'attività di sala scommesse del comune di Venezia.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.