Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bakun: 'Betting, nuova era dopo la sentenza della Corte suprema'

  • Scritto da Redazione

Anche Ewa Bakun, di Clarion Gaming, commenta la decisione della Corte suprema Usa di abolire la legge federale sul divieto di scommesse sportive.

Non c'è solo il mondo dei casinò a stelle e strisce a guardare con grande favore alla sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti che abolisce la Paspa (la legge del 1992 che sanciva il divieto federale di scommesse sportive) e agli scenari, ovviamente anche in termini di business, che si aprono.

Ewa Bakun, a capo della visione e del coinvolgimento dell'industria di Clarion Gaming, accoglie la sentenza come punto di partenza chiave per la legalizzazione delle scommesse sportive in tutti i 50 stati degli Stati Uniti prima dell'evento GiGse di quest'anno (31 maggio - 1 giugno, The Biltmore, Miami), dedicato all'industria del gioco statunitense e Sports Betting Usa, il primo evento dedicato esclusivamente allo sviluppo delle scommesse sportive negli Stati Uniti.

Nel commentare la sentenza, Geoff Freeman, presidente e Ceo dell'American Gaming Association (Aga) e uno dei relatori principali della conferenza Sports Betting Usa dello scorso anno, ha spiegato: "La decisione di oggi è una vittoria per milioni di americani che cercano di scommettere sugli sport in maniera sicura e regolamentata. Secondo un sondaggio del Washington Post, un solido 55 percento degli americani crede che sia il momento di porre fine al divieto federale sulle scommesse sportive. La sentenza di oggi rende possibile agli stati e alle nazioni tribali sovrane di dare agli americani quello che vogliono: un mercato aperto, trasparente e responsabile per le scommesse sportive. Attraverso una regolamentazione intelligente ed efficiente questo nuovo mercato proteggerà i consumatori, preserverà l'integrità dei giochi che amiamo, rafforzerà l'applicazione della legge per combattere il gioco d'azzardo illegale e genererà nuove entrate per stati, enti sportivi, emittenti e molti altri. L'Aga è pronta a collaborare con tutte le parti interessate - stati, tribù, leghe sportive e forze dell'ordine - per creare un nuovo ambiente normativo che sfrutti questa opportunità per coinvolgere i fan e promuovere le economie locali".

LA SENTENZA - La sentenza della Corte sul caso ha stabilito che il divieto federale sulle scommesse sportive stabilito dal Professional and Amateur Sports Protection Act del 1992 (Paspa) è incostituzionale, il che potrebbe comportare la legalizzazione delle scommesse sportive in tutti e 50 gli stati in futuro. L'esito della sentenza giocherà un ruolo importante nel GiGse di quest'anno, con l'agenda dell'evento destinata a coinvolgere legislatori chiave, operatori e responsabili delle decisioni del settore sportivo che discuteranno l'intero settore da parte di clienti e prodotti per diffondere opzioni e l'adozione di dispositivi mobili e online.

GLI SVILUPPI - Commentando la sentenza, Bakun dichiara: "Attendiamo con impazienza l'esito di questo caso e sosteniamo la decisione che è pronta per inaugurare la nuova era delle scommesse negli Stati Uniti. Questa importante notizia arriva a poche settimane da GiGse e con una forte attenzione a scommesse sportive, New Jersey e la futura applicazione delle scommesse sportive negli Stati Uniti, la nostra agenda riflette la reputazione dell'evento come l'evento 'a cui dover partecipare' per i professionisti di gioco senior del Nord America. Sappiamo che attraverso i nostri eventi questa decisione sarà accolta con favore dalle principali parti interessate dell'industria che hanno cercato trasparenza, integrità, protezione dei consumatori, educazione e regolamentazione sostenibile come stabilito nell'accordo Clarion, stipulato dopo l'inaugurale e lungimirante Sports Betting Usa Conference dell'anno scorso. La dichiarazione di AGA concorda con questo e non vediamo l'ora di lavorare con l'associazione insieme a legislatori e operatori di tutto il paese per discutere del futuro e aiutare sia i settori dello sport che delle scommesse a guidare il cambiamento e fornire un'industria regolamentata che tuteli gli interessi del consumatore e l'integrità dello sport. L'industria del gioco nordamericano è in una congiuntura molto eccitante e poiché sempre più responsabili delle decisioni chiedono ulteriori visioni e informazioni a questo nuovo settore, ci impegneremo a fornire i relatori più aggiornati e le opportunità di apprendimento e networking a GiGse e allo Sports Betting Usa poiché le possibilità che emergeranno come risultato di questa decisione continueranno a crescere".

L'accordo Clarion comprende il seguente piano in cinque punti: rendere la protezione dei consumatori e la salute del giocatore a lungo termine il massimo traguardo attraverso strategie di gioco responsabile proattive, rispettose e sostenibili che comprendano l'impatto non solo ora ma in futuro; cercare l'accettazione dell'industria sportiva fornendo comodità, attraverso uno sforzo educativo che i suoi obiettivi commerciali, di reputazione e di integrità siano pienamente soddisfatti; operare uno sforzo di lobby trasparente e inclusivo che consideri gli interessi di tutte le parti interessate, sia di gioco che di sport, per un messaggio coerente ai responsabili politici; proteggere l'integrità dello sport consentendo la piena collaborazione tra parti interessate sportive, giocatori, regolatori e forze dell'ordine; creare un ambiente normativo e fiscale sostenibile che infonda fiducia per il consumatore, fornisca entrate ai bilanci statali e sradichi il mercato illegale.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.