Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Lombardia: 'Scommesse, niente raccolta senza autorizzazione'

  • Scritto da Fm

Il Tar Lombardia conferma cessazione immediata dell’attività di raccolta scommesse per un Ctd privo di autorizzazione e dei requisiti soggettivi necessari ad ottenerla.

 


"Il comma 644 dell’art. 1 della legge m. 190/2014, nel regolamentare la situazione di coloro che non aderiscono al regime di regolarizzazione di cui al precedente comma 643, si limita a prevedere a loro carico ulteriori obblighi e divieti, facendo però salvo (anzi richiamando) quanto previsto dall’art. 4, comma 4 bis, della legge n. 401/1989".

Lo ricorda il Tar Lombardia nel respingere il ricorso del titolare di un Ctd contro il provvedimento del Questore di Brescia che ha ordinato la cessazione immediata dell’attività di raccolta scommesse in quanto privo di autorizzazione.


Inoltre, "il detto comma 644 prevede che chi esercita, ai sensi di tale disposizione, un punto di raccolta di scommesse deve essere in possesso dei requisiti soggettivi corrispondenti a quelli richiesti per il rilascio del titolo abilitativo di cui all’art. 88 del R.D n. 773/1931 e che, ove ne sia accertata l’insussistenza, il Questore dispone la chiusura immediata dell’esercizio o del punto di raccolta", evidenziano i giudici amministrativi.

"Sotto tale profilo, l’Amministrazione ha evidenziato a carico del ricorrente, privo di autorizzazione, molteplici denunce sempre per le violazioni cui all’art. 4 della legge n. 401/1989, per esercizio abusivo della raccolta del gioco e scommesse, che appaiono rilevanti ai fini di una valutazione in ordine alla sussistenza dei presupposti evidenziati".
 
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.