Logo

Jackson (Paddy Power): 'Stop a pubblicità gioco inutile'

L'Italia vieta la pubblicità sul gioco e anche alcuni bookmaker esteri sollevano obiezioni alla misura.

In Irlanda il nuovo progetto di legge sul gioco è messo a confronto da alcuni concessionari di scommesse con il decreto Dignità italiano, approvato nei giorni scorsi e che prevede uno sto alla pubblicità di gioco.

L'amministratore delegato di Paddy Power, Peter Jackson, afferma che l'attuale divieto italiano sulla pubblicità di giochi sportivi è "inutile".
"Se dipendesse da me, non avrei nessuna pubblicità o accesso alle piattaforme di gioco nello sport", affermava Michael D Higgins il mese scorso.
Il gigante delle scommesse dice che si atterrà a tutte le leggi in vigore, ma il capo Peter Jackson ha detto: "Siamo stati un ottimo sostenitore del gioco d'azzardo responsabile in Irlanda. Vorremmo vedere alcuni progressi compiuti sulla proposta di legge (sul controllo del gioco d'azzardo). Opereremo all'interno del quadro che è stato messo in atto, che i Governi e i politici decidono".
Il progetto di legge sul controllo del gioco d'azzardo è ancora in fase di stesura da parte del Dipartimento di giustizia irlandese, sebbene siano state presentate proposte nel 2013.

Il progetto di legge proporrà un quadro nuovo e completo per il regolamento e la concessione di licenze per il gioco d'azzardo in Irlanda. Un nuovo organismo di regolamentazione sarà istituito nell'ambito dei piani.
Il mese scorso l'Italia ha approvato un divieto di pubblicità sul gioco d'azzardo che entrerà in vigore il prossimo anno.
"Alcuni paesi hanno scelto di mettere in atto una legislazione molto restrittiva", afferma Jackson. "L'abbiamo appena visto in Italia, dove la pubblicità sarà effettivamente vietata. Non sono sicuro che sia necessariamente la risposta giusta", ha aggiunto.


 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.