Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Un ricorso di un bookmaker austriaco blocca il betting tedesco

  • Scritto da Ca

Le scommesse sportive tedesche rischiano un duro colpo d'arresto per il ricorso di un bookmaker austriaco. 

 

 

Una sentenza del tribunale amministrativo di Darmstadt potrebbe bloccare sul nascere il processo di assegnazione delle licenze federali delle scommesse sportive nel mercato del gioco pubblico tedesco. A piazzare questo ostacolo in mezzo alla strada della legalizzazione del betting in Germania è stato il ricorso di un bookmaker austriaco, Vierklee, che avrebbe contestato le procedure giudicandole poco trasparenti e discriminatorie per gli operatori come loro.

Preoccupazione presso il principale organo tedesco di betting, il Deutscher Sportwettenverband (DSWV), che vede complicare la strada della regolamentazione. Il presidente  Mathias Dahms ha descritto la decisione del tribunale come "un duro colpo" per i membri dell'associazione."È particolarmente fastidioso considerando che le licenze avrebbero potuto essere assegnate molto tempo fa”, ha proseguito.

La sentenza deve ancora essere pubblicato, comunque, e non è escluso che venga presentato un ricorso.

Erano circa 30 gli operatori che avevano presentato domanda e ne stavano per arrivare altre 20 con una emersione del mercato illegale delle scommesse sportive pari al 99%.
I legislatori avevano finalmente raggiunto un compromesso a febbraio 2019, accettando di attuare il trattato per 18 mesi, a partire da gennaio 2020. Questa versione ottimizzata dovrebbe essere sostituita da un quadro più espansivo in cui verranno consentiti poker e casinò online dal primo  luglio 2021.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.