Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Calvi (Glms): ‘Formazione e cooperazione per contrastare il gioco illegale’

  • Scritto da Redazione

Il presidente di Glms sottolinea l'importanza di webinar e conferenze online, che hanno fatto crescere la fiducia negli stakeholder.

Dodici mesi caratterizzati dal Covid-19, ma anche da una intensa attività di informazione, formazione e collaborazione. Questa la presentazione di Ludovico Calvi, presidente del Global lottery monitoring system, dell'ultimo anno di attività dell'istituzione. "Glms è stato attivo sui canali digitali prendendo parte a numerosi eventi virtuali che hanno discusso del tema dell'uscita dalla pandemia da parte delle lotterie nazionali, ma anche del tema delle scommesse sportive e dell'integrità".

Calvi racconta con soddisfazione della chiusura del primo progetto partner Integrits Sport Erasmus +, coordinato dalla Fondazione Cscf per l'integrità dello sport. Un percorso che ha formato le forze dell'ordine è la magistratura di 7 paesi (Portogallo, Paesi Bassi, Finlandia, Ungheria, Lituania e i Cipro) sul tema delle manipolazioni sportive e ha migliorato, coinvolgendo attivamente i membri Glms, la fiducia in loro da parte degli stakeholder.

"Negli ultimi mesi il nostro team ha continuato a monitorare le competizioni sportive, analizzando instancabilmente modelli di scambi sospetti e segnalando i casi ai nostri partner - prosegue Calvi -. Nel corso del mese di marzo sono state 7 le partite segnalate da Glms. Il team che controlla l'integrità ha condiviso complessivamente 105 avvisi con i partner, potrando alla redazione di 8 rapporti di integrità dettagliati inviati alle parti interessate. Come ogni anno quando si arriva al momento clou della stagione, quello primaverile, Glms continua a inviare linee guida e disposizioni sui rischi potenziali".

Tra le attività principali di questo periodo, riporta la consueta newsletter mensile di Glms, l'ente sta già lavorando insieme a Interpol, Cio e Uefa condividendo informazioni per ottimizzare i controlli di frodi sportive nei prossimi Giochi olimpici di Tokyo e nel corso del prossimo Mondiale di calcio. "L'integrità sportiva è diventata una questione importante per tutti gli operatori di scommesse, così come lo è per lo sport - continua Calvi -. In tutto il mondo sono cambiate le abitudini di gioco d'azzardo con nuovi gruppi di giocatori che hanno scoperto le opportunità digitali".

Anche per questo motivo il team operativo di Glms ha continuato e continuerà a monitorare le competizioni sportive analizzando instancabilmente modelli di trading sospetti e avvisando i partner e i membri di ogni situazione dubbia, invitandoli a fare attenzione soprattutto in questo intenso periodo primaverile.

Nella nota inviata dal Glms viene riportata anche la sanzione comminata a un calciatore reo di aver tenuto un comportamento non regolamentare in merito alle scommesse. Si tratta di Rasmus Nicolaisen, difensore 24enne del Portsmouth, multato di 2500 sterline dalla Fa, la Federcalcio inglese, il quale, come riportato nella nota, ha riconosciuto l'accusa della Fa versando la quota relativa alla sanzione.

Share