Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Europeo femminile di calcio, raccolta scommesse per 28 milioni di euro

  • Scritto da Redazione

L'Agenzia delle dogane e dei monopoli rende noti la raccolta di gioco e le azioni di controllo in occasione della Uefa Women Championship.

Il Campionato europeo gemminile di calcio, manifestazione svolta in Inghilterra e giunta alla sua tredicesima edizione, ha raggiunto in Italia dei livelli di raccolta di scommesse pari a oltre 28 milioni di euro; circa 7 volte di più rispetto a quanto venne raccolto in occasione della precedente edizione svoltasi nel 2017 nei Paesi Bassi.

Le tre partite che hanno visto coinvolta la nostra Nazionale, nel girone del primo turno, hanno ottenuto la massima attenzione: la partita con l’Islanda è al primo posto per raccolta, con poco più di due milioni di euro.

Questi alcuni dei dati resi noti dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli nei dare conto della recente competizione calcistica.

A seguire, appena sotto la soglia dei due milioni, è l’incontro tra le Azzurre e le calciatrici
belghe. La finale tra Inghilterra e Germania ha visto un movimento di scommesse di circa 1,3 milioni di euro.
Molti scommettitori hanno viste realizzate le loro aspettative: le due Nazioni finaliste,
unitamente alla Francia, sono sempre state considerate le vere favorite alla vittoria del torneo.

L’azione svolta da Adm in occasione della manifestazione, si sottolinea in una nota, è indice del costante impegno a garantire la sicurezza del mondo del gioco, di tutti gli scommettitori e a impedire forme di irregolarità.

Per tutto lo svolgimento del campionato, infatti,  il personale di Adm, esperto analista e conoscitore dello sport nazionale e internazionale, ha tenuto costantemente sotto osservazione i flussi di gioco al fine di prevenire eventuali ipotesi di raccolta anomala.

Le attività di monitoraggio si sono realizzate per controllare possibili fenomeni di match fixing e altresì intercettare flussi di denaro oggetto di riciclaggio e di provenienze illecite riversato nel settore delle scommesse.
L’azione di controllo ai fini della prevenzione del match fixing si è sviluppata in stretta sinergia e contatto con i regolatori di altri Paesi, con il Consiglio d’Europa e con l’Uefa.

Share