Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Spagna, gioco sicuro e responsabile sotto la lente dei regolatori

  • Scritto da Redazione

Il gioco sicuro e responsabile al centro dei lavori del Consiglio per le politiche di gioco della Spagna per il 2017 e il 2018.

"La razionalizzazione normativa in aspetti di un possibile interesse comune e, in particolare, in relazione ai legami di sfruttamento. La possibilità di elaborare una memoria nazionale del gioco sotto gli auspici del Consiglio delle politiche di gioco.
L'analisi dei rischi, delle vulnerabilità e delle misure da adottare in relazione alla frode nell'attività del gioco". Sono i tre capisaldi del programma di azione dei gruppi di lavoro del Consiglio per le politiche di gioco per il 2017 e il 2018, presentato nell'ambito della riunione plenaria, la prima dal 2015, svoltasi il 12 settembre sotto la presidenza del Segretario di Stato per le Finanze, José Enrique Fernández de Moya.

 

In primo luogo, è stata discussa la revisione del Regolamento di organizzazione e del funzionamento del Consiglio. Con l'intenzione di ottenere un accordo assolutamente consensuale sullo stesso, è stato concordato di prorogare il termine per la ricezione delle proposte dalla versione discussa.
 
 
Allo stesso modo, si è proceduto alla nomina di Vice plenaria del Consiglio per le politiche di gioco, finora tenuto dalla Comunità autonoma di La Rioja, procedendo per designare tale fine, il rappresentante della comunità autonoma di Castiglia e Leon.
 
D'altra parte, è stata approvata la proposta di ravvicinamento tecnico sull'interconnessione delle iscrizioni di proibizione e la procedura transitoria da applicare prima dell'attuazione di detta soluzione. Nei prossimi giorni i documenti relativi a questo numero saranno resi pubblici attraverso il sito della Direzione generale della gestione del gioco.
 

Durante la mattinata, nel quadro dei gruppi di lavoro del Consiglio delle politiche di gioco, si è svolta una sessione di lavoro sul gioco d'azzardo responsabile, la sanità pubblica e il gioco d'azzardo. Lo scopo della sessione era quello di stabilire uno spazio di collaborazione in cui sono state condivise diverse iniziative, visioni, esperienze e percorsi futuri in relazione a queste importanti questioni.
 
 
I partecipanti hanno ascoltato le presentazioni del delegato del governo per il Piano nazionale contro la droga e dei direttori generali per il gioco delle Asturie e il governo di Aragona e, infine, la Direzione generale del gioco. Questi temi e il dibattito che è seguito hanno sollevato questioni di interesse per come i regolatori di gioco dovrebbero affrontare la dimensione sanitaria e la protezione dei settori vulnerabili (minorenni e gruppi colpiti dal gioco d'azzardo) ) nelle loro politiche e regolamenti, nonché i rapporti con i funzionari della sanità pubblica nelle varie amministrazioni. Allo stesso modo, sono state condivise le diverse esperienze a livello statale e regionale in cui sono stati istituiti spazi di coordinamento amministrativo tra i vari agenti istituzionali coinvolti nell'aspetto sociale del gioco. E' stato anche discusso su come misurare secondo una base ponderata tali implicazioni per la società, data la particolare responsabilità dei regolatori di gioco come referenti pubblici di questo legittimo settore.
 
I regolatori hanno accettato di continuare a utilizzare questo spazio collaborativo per esplorare congiuntamente questi problemi.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.