Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bitcoin ed eSports, le nuove frontiere del gioco al Riga Gaming Congress

  • Scritto da Redazione

Si parla anche dell'uso dei bitcoin e degli eSports, al Riga Gaming Congress in programma il prossimo 12 ottobre.

 

Focus sull'utilizzo dei bitcoin, nella prossima edizione del Riga Gaming Congress, evento in programma il prossimo 12 ottobre e di cui Gioco News è media partner. Ne parlerà il co.fondatore di Cubits, Maxim Krupyshev, che intanto anticipa i vantaggi dell'introduzione delle criptovalute nell'attività del gioco e le giudisdizioni più idonee alla sua implementazione. “Bisogna tenere conto dei requisiti di licenza. Curaçao, Gran Bretagna, Canada, Isle of Man e Filippine sono contro i bitcoin. Malta non li ha ancora regolamentati ma una decisione dovrebbe essere presa entro la fine del 2017. Da un punto di vista legale, pernun operatore, il bitcoin è un sistema di pagamento. Le transazionidi denaro attraverso questo canale sono simili a qualsiasi altra”.
Krupyshev evidenzia, ancora, come “il bitcoin sia un sistema internazionale di pagamento. Un operatore non deve preoccuparsi dei sistemi introdotti in paesi esotici. Inoltre, cambia la strategia delle compagnia: è più economico e comporta generalmente meno rischi in termini di frodi”.
L'esperto nota come per quanto riguarda i principali marchi euroropei, il segmanto dei pagamenti attraverso bitcoin vari dall'1-2 fino al 70-80 percento dei flussi di denaro. “In Europa tutti sanno qualcosa sui bitcoin”. E “i giocatori sono attratti da essi per i loro principi di funzionamento. Non devi recarti in un casinò o in una banca, ma basta un telefono o un laptop. Il bitcoin non richiede un posto”.

ESPORTS A RIGA – L'evento di Riga sarà occasione anche per soffermarsi sul fenomeno del momento: gli eSports e il rischio di manipolazioni sportive sui campionati di videogiochi che ormai imperversano un po' ovunque. Ovviamente, come sarà spiegato anche al Riga Gaming Congress, vengono prese misure per evitare questo rischio, per esempio vietando le scommesse da parte dei partecipanti ai tornei. Anche i bookmaker sono impegnati in prima linea per l'eliminazione di ogni interferenza illegale sulle competizioni sportive, inclusi gli eSports. Ne parlerà il Ceo dell'associazione belga Federbet, Francesco Baranca.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.