Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Calabria, Cannizzaro: 'Impedire accesso al gioco ai minori'

  • Scritto da Fm

Il consigliere della Calabria Francesco Cannizzaro presenta proposta per "sottrarre i minori ai rischi del gioco d’azzardo".

S'intitola “Strumenti educativi per sottrarre i minori ai rischi del gioco d’azzardo, diretti e derivanti da azioni convulsive patologiche” la proposta di legge firmata da Francesco Cannizzaro, capogruppo della Casa delle Libertà al Consiglio regionale della Calabria, già depositata in Assemblea e assegnata alla III Commissione per l'esame di merito e alla II Commissione, per il parere, presentata oggi 13 gennaio, a Palazzo Campanella.

La proposta, in particolare, si pone l'obiettivo di impedire "l'accesso al gioco d'azzardo da parte dei minori, informare i minori, i genitori e gli insegnanti dei rischi legati al gioco, diffondere e stimolare l'educazione dei valori positivi del gioco, la protezione dei minori dai rischi derivanti da quelle forme di gioco che richiamano le caratteristiche essenziali dei giochi d'azzardo", dalle app alle ticket redemption.

Tali obiettivi vengono perseguiti attraverso "azioni mirare dei dipartimenti regionali Istruzione e cultura, Sport e Politiche sociali attraverso protocolli d'intesa su progetti scolastici, una campagna mediatica sull'intero territorio regionale, incontri mirati organizzati dai presidi Asp e a cura dei vigili del fuoco o di altri soggetti con mansioni di sicurezza territoriale.
La proposta delega ai Comuni di promuovere incontri specifici nelle scuole, monitoraggio nelle scuole e controlli nelle sale da gioco e centri scommesse al fine di verificare la presenza di minori, e istituisce il Comitato regionale ludopatie adolescenziali quale organo di controllo e coordinamento della Regione Calabria per la supervisione delle attività a favore dei minori.
Infine, tutti gli istituti scolastici, le sedi sportive e le Asp della Calabria devono "prevedere al loro interno una zona informativa e divulgativa sulle problematiche connesse alla pratica dei giochi d'azzardo da parte di minori e similari". 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.