Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Black slot: il Pm ribadisce, "Falsa certificazione in concorso tra ente e produttore"

  • Scritto da Alessio Crisantemi
  • Published in Generale

tribunale black slotVenezia - Non cambia la linea del pubblico ministero Giorgio Gava che nella lunga replica che ha aperto l’udienza conclusiva di questa mattina relativa al caso Black Slot ha illustrato nuovamente i capi di imputazione contestati ai diversi soggetti coinvolti nel procedimento ribadendo la bontà del proprio impianto accusatorio e respingendo le eccezioni sollevate nelle precedenti udienze dalle difese.

Nella richiesta finale del Pm, una volta archiviato il reato di associazione a delinquere inizialmente ipotizzato, rimangono i reati di falso ideologico, contestato in concorso al produttore del software di gioco (Roberto Gorin della Abm Games) e dell'ente di certificazione che lo aveva omologato, il Cermet, nei confronti del responsabile dell'azienda Enrico Costa e di altri quattro soggetti dello stesso ente coinvolto nella vicenda. L'ipotesi di Gava è di un "accordo illecito tra produttore ed ente per la certificazione delle schede" che sarebbero state create "accuratamente per eludere le prescrizioni di legge", con una scheda esplicativa che accompagna la slot sotto accusa definita "imbarazzante per le sue omissioni nel descrivere il funzionamento del gioco".

Per tutti gli imputati (ai precedenti si aggiungono gli amministratori della Abm Games e della Nazionale Elettronica) viene inoltre contestato il reati di "gioco di azzardo" che, per quanto riguarda i produttori degli apparecchi, viene contestato per "responsabilità omissiva" dovuta alla "responsabilità oggettiva rivestita dal produttore dei giochi" che sussiste in quanto chi produce il gioco è garante della liceità del gioco stesso, visto che per immettere un apparecchio sul mercato deve ricevere un nulla osta che ne attesta la corretta certificazione e la conformità. Pertanto quando si ravvisano irregolarità nel gioco è compito del produttore informare i propri clienti invitandoli al ritiro delle apparecchiature.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.