Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Lotteria degli scontrini, guida per esercenti: tre mosse prima del via

  • Scritto da Mr

Software, lettore di codici a barre e collegamento del registratore di cassa col sistema di pagamento elettronico: l'Agenzia delle entrate prepara gli esercenti alla Lotteria degli scontrini.

Questione di giorni poi la Lotteria degli scontrini entrerà nel vivo. Centinaia di migliaia di cittadini si sono già dotati del proprio codice personale per partecipare ed è stato molto più semplice delle azioni propedeutiche al cashback, ma gli esercenti sono pronti? A detta di Confcommercio non tutti, tant'è che da più parti, associazione di categoria compresa, è arrivata nei giorni scorsi la richiesta di una ulteriore proroga.

Il Governo però, ancora una volta dimostra di voler tirare dritto. Dopo il video tutorial lanciato da Adm per la partecipazione di chi effettua acquisti, ecco infatti che dall'Agenzia delle entrate arriva pure la guida per gli esercenti e se nel video l'incentivo a giocare passa per il messaggio "Non ti resta che vincere", in questo caso la spinta affinché i commercianti si adeguino è implicita nella frase "Il biglietto vincente per il consumatore determina automaticamente anche la vincita per l’esercente".

Per gli esercenti sono previsti i seguenti premi: per le estrazioni settimanali, 15 premi da 5.000 euro ciascuno; per le estrazioni mensili, 10 premi da 20.000 euro ciascuno; per l’estrazione annuale, un premio da 1.000.000 di euro.

Per verificare se ha vinto l’esercente deve accedere all’area riservata del portale “Lotteria degli Scontrini”. In ogni caso, il negoziante che risulta vincitore riceve una comunicazione dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, che lo individua sulla base del numero di partita Iva memorizzato nella banca dati del Sistema Lotteria. Saranno comunque adottate tutte le procedure adeguate e le misure idonee a garantire la riservatezza sull’identità del vincitore.

Tre sono le mosse suggerite, che danno effettivamente il senso della necessità di qualche investimento per i commercianti, come i rappresentanti di categoria hanno recentemente denunciato: per prima cosa si suggerisce di verificare con il laboratorio da cui è stato acquistato il registratore di cassa telematico che il software sia aggiornato per poter memorizzare e trasmettere i dati della lotteria; in seconda battuta, l'Agenzia raccomanda di consentire ai propri clienti di pagare con modalità elettronica (carte di credito, bancomat, Satispay, ecc.) che è l'unica ammessa per tentare di vincere alla Lotteria degli scontrini quindi si consiglia di collegare il registratore telematico con il sistema di pagamento elettronico; da ultimo si consiglia di dotarsi di un lettore di codici a barre (barcode) per poter registrare in automatico e senza errori il codice lotteria che verrà mostrato dal cliente. In alternativa, si userà il tastierino del registratore per digitare il codice.

COME FARE PER PARTECIPARE ALLA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI - Prima di emettere lo scontrino, l’esercente al momento della registrazione dell’operazione sul registratore telematico (o sulla procedura web dell’Agenzia) deve memorizzare anche il “codice lotteria” che il cliente mostra al momento dell’acquisto cashless di importo pari o superiore a 1 euro. Si tratta, in sostanza, di scansionare il codice lotteria con un lettore ottico collegato al registratore telematico (o digitarlo sul tastierino del registratore stesso), memorizzare i dati dell’operazione, accettare il pagamento con carta, bancomat o altro strumento elettronico di pagamento ed emettere il documento commerciale. Su quest’ultimo, pertanto, dovrà essere riportato sia il codice lotteria del cliente che l’evidenza dell’importo pagato in elettronico. Sarà poi il registratore di cassa, in automatico, a trasmette i dati al sistema della lotteria (gestito dall’Agenzia delle entrate e dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli).

Gli operatori che per la trasmissione dei corrispettivi utilizzano, invece che il registratore telematico, la procedura web “documento commerciale online”, presente nel portale “Fatture e Corrispettivi” del sito dell’Agenzia delle entrate, per consentire agli acquirenti di partecipare alla lotteria degli scontrini devono inserire manualmente, nel momento in cui predispongono il documento commerciale, il codice lotteria mostrato dal cliente. La procedura web, in quanto tale, necessita di una connessione di rete sempre attiva al momento della memorizzazione e generazione del documento commerciale e, quindi, al momento in cui si effettua l’operazione.

 

Share