skin

Casinò Atlantic City, il fronte anti fumo punta ad altri stati

14 ottobre 2022 - 16:56

I lavoratori dei casinò di Atlantic City che si oppongono al fumo puntano a espandere il loro raggio di azione in altri stati.

Scritto da Gt
264579899_10221466382428702_5274351269411218719_n.jpg

Il folto gruppo di lavoratori dei casinò di Atlantic City che si oppongono al fumo all'interno dei piani di gioco ha nuovi piani per espandere i propri sforzi oltre il New Jersey. Il gruppo Casino Employees Against Smoking's Effects (Cease), formato l'anno scorso nel tentativo di proteggere i lavoratori del casinò dal fumo passivo, ha svelato l'ambizione di estendersi in nuovi stati durante il recente G2E che si è svolto a Las Vegas.

"Siamo a Las Vegas per la conferenza di gioco, cercando di convincere alcuni dipendenti di Las Vegas a dare una mano", hanno detto i rappresentanti del gruppo in un video caricato su Facebook. “Mentre siamo qui fuori, se qualcuno di voi ragazzi ha famiglia, amici, qualcuno qui fuori che potrebbe essere interessato ad avviare un movimento, o continuare il movimento che abbiamo iniziato ad Atlantic City, stiamo cercando persone che prendano le redini".

Oltre ai piani per il Nevada, Cease ha aperto un nuovo gruppo dedicato ai social media per la Pennsylvania, confermando un'espansione nello stato di Keystone. Altrove durante la loro visita a Las Vegas, i membri del gruppo si sono rivolti alle parti interessate del settore nel tentativo di raccogliere sostegno per la loro causa. Tra questi c'è l'influencer delle slot Brian Christopher, che secondo quanto riferito ha promesso di visitare i casinò senza fumo solo a partire da gennaio, secondo il gruppo.

Il gruppo Cease è stato formato per la prima volta nel tentativo di eliminare il fumo nei casinò di Atlantic City. Sebbene esista una legge che garantisce un ambiente senza fumo per i lavoratori nel New Jersey in generale, la legislazione prevede un'esenzione specifica per i luoghi di gioco. Con l'aggiunta del Nevada e della Pennsylvania, il gruppo raggiungerà quattro stati, poiché ha anche un braccio con sede a Rhode Island.
Cease ha anche confermato l'espansione durante una conferenza stampa questa settimana al Palace Hotel di Las Vegas, come parte di un piano più ampio per raggiungere l'intero paese e aiutare a sradicare il fumo dai piani dei casinò in diverse giurisdizioni. Il gruppo sta esortando i dipendenti del casinò da luoghi al di fuori di Atlantic City a contattare Cease per iniziare a collaborare con il gruppo.

L'espansione pianificata arriva mentre il proposto divieto di fumo ad Atlantic City continua a generare dibattiti e polemiche. Mentre molti operatori hanno implementato volontariamente divieti di fumo durante i giorni peggiori della pandemia, la maggior parte ha ripreso a fumare nei loro casinò, con grande malcontento dei propri dipendenti.

Un disegno di legge che mirava a vietare il fumo nei nove casinò di Atlantic City è morto nella sessione dell'anno scorso, anche se il governatore Phil Murphy aveva detto che l'avrebbe firmato se fosse stato approvato. Questa volta, la maggioranza dei legislatori sia al Senato che all'Assemblea sta co-sponsorizzando una legislazione simile per chiudere la scappatoia del fumo nei casinò, sebbene il disegno di legge non abbia compiuto progressi significativi.
La Casino Association of New Jersey, l'associazione di categoria dei casinò di Atlantic City, si oppone al divieto di fumo, sostenendo che porterebbe a posti di lavoro e perdite di entrate. Gli oppositori del fumo rifiutano queste affermazioni, indicando luoghi in altri stati in cui i casinò per non fumatori stanno superando i concorrenti che lo consentono.

Altri articoli su

Articoli correlati