skin

Gioco minorile e di autoesclusi, piovono multe in Iowa

08 marzo 2023 - 12:46

Due casinò e un centro di scommesse sportive multate dalle autorità di regolamentazione statali dell'Iowa per violazioni delle norme.

Scritto da Mc
Foto di Giorgio Trovato su Unsplash

Foto di Giorgio Trovato su Unsplash

Due casinò e un'operazione di scommesse sportive sono stati multati dalla Iowa Racing and Gaming Commission.

L'amministratore della Irgc, Brian Ohorilko afferma che il casinò Diamond Jo Worth ha fatto entrare e giocare d'azzardo una persona minorenne nel maggio del 2022. Il ragazzo era rimasto nelle sale per due ore e mezzo.
Il casinò è stato multato di 20.000 dollari per la violazione. “Diamond Jo Worth non ha commesso alcuna violazione del gioco d'azzardo per minorenni negli ultimi 365 giorni. Ed è per questo che la multa è di soli 20.000 dollari", afferma Ohorilko.

La Iowa West Racing Association di Council Bluffs e il suo Horseshoe Casino sono stati multati di 20.000 dollari per una violazione delle norme sull'autoesclusione che nell'aprile dell'anno scorso ha coinvolto un giocatore. La struttura aveva indicato al cliente che non c'era nessuno nella proprietà per iscriverlo al programma di autoesclusione statale. Aveva poi indirizzato la persona a un altro casinò dove il giocatore è stato in grado di iscriversi, ma ciò ha violato i regolamenti.
"Ogni casinò in Iowa dovrebbe avere qualcuno disponibile per iscrivere un cliente se un cliente lo richiede, e questo ovviamente non si è verificato quella particolare sera", afferma Ohorilko.

L'ultima violazione riguardava il book sportivo online con licenza Rush Street Interactive. Rush Street ha utilizzato una società di elaborazione dei pagamenti che aveva inavvertitamente consentito ai clienti di utilizzare una carta di credito per caricare il proprio conto di scommesse sportive. “Durante il periodo di tempo in questione, Rush Street aveva accettato 42 transazioni con carta di credito per un importo di poco meno di 10.000 dollari. Rush Street ha riconosciuto che si trattava di una violazione", afferma Ohorilko. La società ha accettato una sanzione amministrativa di 20.000 dollari.
Ohorilko afferma che Rush Street era una delle sei società che utilizzavano questa società di elaborazione dei pagamenti che consentiva l'uso di carte di credito, che non sono legali per il gioco d'azzardo in Iowa. Le altre società hanno tutte pagato multe per il loro coinvolgimento.

Altri articoli su

Articoli correlati