skin

Star Sydney: entro sei mesi la ripresa della licenza o la chiusura

06 dicembre 2023 - 13:11

Star Sydney ha sei mesi di tempo per cercare di riottenere la licenza di casinò, altrimenti rischia la chiusura.

Scritto da Mc
jamie-davies-Hao52Fu9-F8-unsplash.jpg

All'operatore di casinò australiano The Star Entertainment Group Ltd è stata concessa una "scadenza di sei mesi" per riottenere la licenza per il suo casinò di punta di Sydney, o in caso contrario dovrà affrontare la possibilità di chiusura. Lo riferisce il The Sydney Morning Herald, che ricorda che la licenza di Star per il suo casinò di punta di Sydney è stata sospesa "a tempo indeterminato" dal 21 ottobre dello scorso anno e posta sotto la supervisione del governo statale. L'operatore del casinò è stato inoltre multato di 100 milioni di dollari australiani (65,8 milioni di dollari) dalle autorità statali.

Il Sydney Morning Herald ha citato un portavoce della Nicc (New South Wales Independent Casino Commission) che ha affermato che The Star ha ora sei mesi per dimostrare di poter gestire il casinò in modo indipendente.
"La Nicc non è soddisfatta. The Star ha raggiunto un punto in cui la sospensione della licenza può essere revocata e può gestire il suo casinò senza la supervisione del gestore", ha detto il portavoce.
Ma "se non riescono a dimostrare di essere in grado di operare con una licenza condizionale nei prossimi sei mesi, il manager andrà in pensione e le porte si chiuderanno".

La decisione sulla sospensione della licenza di gioco di The Star a Sydney ha fatto seguito a un rapporto normativo schiacciante. Nel settembre 2022, era stato reso pubblico che un rapporto dell’avvocato Adam Bell – a seguito di una lunga indagine pubblica – aveva ritenuto The Star “inadatto” a detenere la licenza del New South Wales.
Il rapporto di mercoledì del Sydney Morning Herald afferma che i commenti della Nicc sono stati la prima indicazione pubblica che lo Star Sydney corre il rischio che le sue operazioni di casinò vengano chiuse dall'autorità di regolamentazione dello stato già dal prossimo anno.
La società di casinò quotata in Australia ha dichiarato al mercato il mese scorso che la Nicc aveva notificato alla società che il mandato del manager nominato dal governo per supervisionare le operazioni di gioco sarebbe stato esteso al 30 giugno del prossimo anno, "a meno che non venga risolto prima dalla Nicc".

"La Nicc ha informato The Star che intende che questa sarà la proroga finale del mandato del manager. La proroga proposta è quella di dare a The Star ulteriore tempo per dimostrare alla Nicc che è in grado di intraprendere le azioni correttive necessarie affinché diventi idoneo e gli sia consentito di tornare a giocare in conformità con le disposizioni della licenza del casinò di Sydney".

Altri articoli su

Articoli correlati