skin

Casinò Campione, 932 franchi per le verifiche manutentive comunali

17 febbraio 2024 - 10:46

Il Comune di Campione d'Italia impegna avvia la verifica della manutenzione del Casinò impegnando 932 franchi di spesa.

Scritto da Amr
casinocamp3.jpg

Con una determina, il Comune di Campione d'Italia ha affidato a un ingegnere campionese "l'incarico per la verifica dello stato manutentivo e determina degli obbligli normativi e legislativi in materia strutturale relativi all'immobile adibito a Casinò municipale", impegnando allo scopo la spesa di 932.94 franchi (sic, intendendo dunque poco meno di 933 franchi).
In premessa, si considera che l'immobile di proprietà comunale del Casinò Campione è un sistema complesso costituito da impianti tecnologici d'avanguardia e strutture portanti, e si richiamano la convenzione per la gestione della Casa da gioco e gli obblighi manutentivi in capo all'ente proprietario.

Il tema era stato oggetto di  una interrogazione da parte del consigliere d'opposizione di Campione 2.0 Simone Verda, che nel novembre scorso aveva chiesto al sindaco se "dal momento dell'elezione della amministrazione comunale in carica (22 settembre 2020) sono stati predisposti gli opportuni, obbligatori ed essenziali interventi di manutenzione ordinaria della struttura esternamente e internamente alla stessa", se "tutte le misure di sicurezza e di mantenimento della struttura sono sotto controllo costante" e se "la struttura dia 'segnali' di possibili e concreti problemi di qualsiasi natura strutturale". Non solo: il consigliere d'opposizione vuole sapere pure se "la 'barra' che sostiene il 5 piano e successivi piani è sotto controllo costante e sotto monitoraggio" e dunque di "ricevere una valutazione su possibili problemi della struttura di tutti i piani compreso quelli dell'autosilo".

All'interrogazione, il responsabile Area tecnica del Comune aveva risposto evidenziando che "le manutenzioni ordinarie sono a carico dell'usufruttuario che, a partire dal 2021, con la riapertura della Casa da gioco, ha ripreso a condurre" e che "con la riapertura della Casa da gioco è ripresa anche l'attività di monitoraggio che, su incarico dell'Ad protempore, ha affidato gli incarichi di manutenzione dei sistemi di rilevazione e di monitoraggio ai professionisti di riferimento". 
In premessa, il responsabile Area tecnica sottolineava inoltre che "con la consegna dell'immobile da parte dell'impresa Impregilo Spa veniva stipulata una polizza decennale postuma a garanzia di tutte le opere realizate", che "poneva in capo al beneficiario il monitoraggio biennale delle  opere strutturali particolari".

Sino all'anno 2015/2016 "tali impegni venivano mantenuti a spese dell'Ente", mentre "in corrispondenza delle difficoltà economiche intervenute a partire dall'anno 2016/2017 tali operazioni venivano sospese, nell'impossibilità di farvi fronte". Questa circostanza si "è mantenuta anche durante il periodo di chiusura della Casa da gioco" ma "il monitoraggio della trave (posta in copertura Ndr) è sempre rimasto attivo e sotto la vigilanza gratuita" dell'ingegnere al quale è stato ora affidato l'incarico di procedere a verifiche manutentive.

Altri articoli su

Articoli correlati