Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Bisca in circolo non autorizzato, giocati 20mila euro: 30 denunce

  • Scritto da Redazione

Sale da gioco chiuse e in molti cercano l'alternativa: a Prato scoperta bisca clandestina: 30 cinesi giocavano a Mah Jong, circolo sequestrato.

A pochi giorni dall'operazione di polizia locale a Padova, è ancora il Mah Jong il gioco protagonista di una seconda bisca clandestina, in questo caso scoperta dal comando provinciale dei carabinieri di Prato, in Toscana, in collaborazione col Corpo di polizia municipale.

Nella serata di mercoledì, per la festività dell'Epifania, i militari del nucleo operativo radiomobile e quello investigativo, hanno scoperto un circolo privato privo di autorizzazioni per attività di intrattenimento ludico, all'interno del quale su sei tavoli, con 864 tessere Mah Jong era stato raggiunto un volume di gioco di 20mila euro.

A seguito degli accertamenti, i carabinieri hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Prato un 57enne ed un 66enne, gestori del locale, per “esercizio di giuochi d’azzardo aggravato”. Sequestrati i sei tavoli da gioco e le relative tessere utilizzate; nel medesimo contesto, poichè colti a giocare, sono state denunciate all'autorità giudiziaria altre 28 persone per “partecipazione a giuochi d’azzardo”, tutti cittadini della Repubblica popolare cinese, uomini ma soprattutto donne di un’età ricompresa tra i 42 ed i 57 anni, tutti originari dello Zhejiang e residenti a Prato: ai tavoli da gioco imprenditori del distretto tessile a commercianti ed anche operai del settore manifatturiero.

Posto inoltre sotto sequestro il circolo, essendo privo delle autorizzazioni e tutti i presenti sono stati sanzionati in via amministrativa per il “divieto d’assembramento” come da norma vigente per la prevenzione della diffusione della pandemia da “coronavirus”.

 

Share